Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

Sabato il terzo appuntamento della Nuova Accademia Olimpia di quest’anno. Il Colonnello Mungivera parla di correlazione tra territorio e mafia

CASERTA – “Il tessuto culturale nei territori dove si sviluppano e si consolidano le mafie” è il titolo della conferenza che sabato 11 novembre 2017 (Aula Magna del Liceo Statale “A. Manzoni”, ore 18:30) propone la Nuova Accademia Olimpia, al suo venticinquesimo ciclo di attività, nell’ambito dei ben noti Incontri dell’Umanesimo, con un relatore d’eccezione, il Colonnello dell’Arma dei Carabinieri Claudio Mazzarese Fardella Mungivera, scrittore ed attento studioso dell’origine dei fenomeni di mafia. Il suo libro più recente, Mafia, genesi di un male, edito da Rogiosi, descrive l’origine della mafia in Italia a cavallo tra Ottocento e Novecento e ne inquadra l’evoluzione nel contesto della globalizzazione. Insignito di numerosisimi meriti militari e onorificenze (tra gli altri, quello dell’Associazione Internazionale “Joe Petrosino” per la lotta alla mafia), Claudio Mungivera ha ricevuto importanti riconoscimenti letterari. Tra questi, il Premio Letterario International Napoli Cultural Classic 2012 e il Premio Letterario Intercostieramalfitana 2013. È inoltre autore del saggio Il cancro della corruzione, pure edito da Rogiosi, insignito nel 2016 del Premio Letterario Internazionale “Il Molinello”.
Vale la pena sottolineare che il tema della conferenza di sabato si inserisce in un filone di grande attualità emersa recentissimamente dal nuovo codice antimafia che introduce la correlazione tra mafiosi e corrotti.
La conferenza sarà preceduta da un saluto del Dirigente Scolastico del Liceo Manzoni, Dott.ssa Adele Vairo. L’ingresso è libero ed è disponibile il parcheggio auto interno.
Brillante comunicatore di formazione interdisciplinare, plurilaureato, Claudio Mungivera è anche autore del libro “‘800, altro”, catalogo fotografico della produzione pittorica della scuola napoletana dei cosiddetti artisti minori relativi al periodo tra l’800 e ‘900, “libro che percorre la strada di nuovi filoni di conoscenza” e aiuta all’approfondimento di questo movimento pittorico “partendo dall’artista e facendo a priori la tara, una volta tanto, delle firme più note”.

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale