SAN NICOLA LA STRADA. 2018 fallimentare per la sezione sannicolese di Forza Italia

SAN NICOLA LA STRADA (Nunzio De Pinto) – “Il nuovo anno inizia nel migliore dei modi per Forza Italia che aprirà i battenti della propria sede provinciale, consentendo al coordinamento di rilanciare l’azione politica sull’intero territorio di Terra di Lavoro grazie anche ad una rinnovata organizzazione interna. La presenza di un luogo fisico darà la possibilità al popolo azzurro di avere un valido punto di riferimento dove potersi incontrare, riunire e discutere delle tante problematiche che attanagliano il territorio casertano. Siamo sicuri che Forza Italia potrà programmare i prossimi appuntamenti elettorali ed affrontare le sfide politiche che ci attendono con maggiore incisività ed attenzione alle esigenze delle comunità locali, grazie al contributo fattivo di iscritti e simpatizzanti che rappresentano il vero motore di un partito plurale e moderato come il nostro”.

Questo è quanto hanno dichiarato il Presidente provinciale di Forza Italia Carlo Sarro ed il coordinatore Giorgio Magliocca. Eppure il 2018 non è stato un anno ricco di interventi concreti di Fi sia a livello cittadino che nella provincia di Caserta e non ve ne sono ancora. Se finora si è parlato del provinciale (da marzo ad oggi) era solo quando gli “uomini” zinziani si allontanavano dal partito per protesta per l’ormai nota questione Zinzi vs Cesaro, De Siano, Maglionna, Sarro. Oggi si riparte per l’ennesima volta in provincia di Caserta. Per quanto riguarda San Nicola la Strada le cose vanno ancora peggio. Il triumvirato: Nicola D’Andrea-Teresa Cicala-Pio Vincenzo Feola, che non sembra essersi ancora dimesso e quindi dovrebbero essere ancora loro i referenti sul territorio, è stato un autentico flop politico. Iniziative serie sia da parte dei giovani che dai senior di Forza Italia sannicolese a mia memoria non ve ne sono state nell’ultimo anno.

Vale la pena ricordare che sin dal “defenestramento dell’allora sindaco pro-tempore Pasquale Delli Paoli”, per essere stato il responsabile politico del dissesto economico-finanziario (fallimento vero e proprio) del Comune di San Nicola la Strada da lui guidato da poco tempo, Forza Italia è scomparsa “quasi” completamente dal territorio sannicolese. Dico “quasi” perché dopo che l’ex sindaco di allora decise di votare ed appoggiare in toto la coalizione PD-NCD-Movimento Strada Nuova, Forza Italia venne tenuta in piedi ancora per due anni da un giovane sannicolese, Rosario Feola, allora responsabile dei Giovani di FI. Già nel 2013 l’allora pagina Fb: Club Forza Italia – San Nicola la Strada aveva pubblicamente “sconfessato” politicamente l’allora ex sindaco con il seguente post: “ Club Forza Italia – San Nicola la Strada – 10 giugno 2015 · Roma, Lazio · “Forza Italia, coerentemente con le persone e le idee che la compongono, appoggia come ha fatto al primo turno Angelo Pascariello Sindaco. Votare Marotta appoggiato dal traditore Delli Paoli è un’indecenza. Il 14 Giugno vota Pascariello e goditi una giornata di mare, i seggi aprono alle 7!”.

Da questo post appare sin troppo chiaro cosa provava, politicamente, Forza Italia. Da allora in Città non si è vista una sede politica del partito di Berlusconi, però il 9 gennaio 2018, il Coordinatore provinciale Gianpiero Zinzi ed il Presidente Carlo Sarro nominarono tre nuovi coordinatori cittadini nelle persone del consigliere comunale Nicola D’Andrea, dall’ingegnere Pio Vincenzo Feola e della professoressa Teresa Cicala, con un compito ben preciso: rilanciare le attività di Forza Italia e di formare un Comitato aperto e plurale che sarà ufficializzato a breve. Dopo pochi giorni, il triumvirato forzista nominò DIANA Ludovica e IANUALE Giandomenico rispettivamente Coordinatrice e vice coordinatore cittadini di Forza Italia Giovani.

Sinora, purtroppo, non abbiamo visto alcun segno di vita politica, continuando così FI corre il rischio di un vero e proprio flop elettorale alle prossime elezioni europee. Mai un intervento, mai un comunicato su una qualsiasi iniziativa assunta dall’amministrazione comunale sannicolese, mai visti gazebo in città su nessuna iniziativa pro Fi né contro il governo cittadino e7o il M5s. Insomma: Forza Italia in San Nicola la Strada è in “coma profondo” e non riteniamo che il 2019 possa essere in grado di “rianimare un partito che è un ectoplasma, forma indistinta, evanescente”. Forse, anzi senza forse, è il caso di “staccare la spina” e lasciare morire il paziente che, però, i medici vogliono rianimare ogni qual volta si prospetta all’orizzonte una elezioni. Questa volta, però, i sannicolesi, che “non hanno l’anello al naso”, non si faranno ipnotizzare dal solito “pifferaio” di turno, e sceglieranno fra il Movimento 5 Stelle e la triade: PD-ex NCD- Movimento Strada Nuova. GAME OVER per Fi.