SAN NICOLA LA STRADA. L’Associazione “La Barca di Teseo” organizza workshop e attività sportiva sul tema “Sport come incontro”

I destinatari primari dell’evento sono i ragazzi delle scuole, i genitori e gli educatori che hanno a cuore la crescita integrale della persona.

SAN NICOLA LA STRADA – L’Associazione socio-culturale “La Barca di Teseo”, di cui è Presidente Matteo Caracciolo, ha organizzato per lunedì, 6 maggio 2019, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, presso il centro sportivo “Open” in Viale Enrico Mattei nr. 21 in Caserta, la manifestazione dal titolo: “Sport come incontro – Accoglienza, Inclusione, Integrazione”. L’evento gode del Patrocinio dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Caserta ed è sponsorizzata da: “L’oro Rosso Ragù Napoletano” e da “Tatanka Club”.

Nel corso della mattinata viene offerto ai giovani partecipanti un “Workshop sui temi della manifestazione” ed una selezione di attività sportive, a cui potranno prendere parte con la supervisione di formatori ed esperti praticanti, che potranno stimolare i ragazzi sui valori educativi dello sport. Saranno presenti TESTIMONIAL del mondo dello sport.

Relatore sul tema dell’Accoglienza sarà il dott. Domenico Airoma, procuratore aggiunto del tribunale di Napoli nord, vice presidente del Centro Studi “Rosario Livatino” e presidente regionale di Alleanza Cattolica; sul tema dell’Inclusione relaziona il dott. Antonio Nocchetti, Presidente di “Tuttiascuola ONLUS”; infine sul tema dell’Integrazione parlerà don Tonino Palmese presidente onorario FICS, referente di “Libera” per la Campania, vicario episcopale per la carità dell’Arcidiocesi di Napoli. L’Associazione socioculturale “LA BARCA DI TESEO” ha organizzato la manifestazione in collaborazione con: ACCADEMIA DEL REMO E SPORT, ALLEANZA CATTOLICA, ASD CASERTA TEAM, BUONA IDEA, CIDIS ONLUS, CSI CAMPANIA, TEAM OPEN MIND, TATANKA CLUB, TUTTI A SCUOLA ONLUS.

È prevista la partecipazione del prof. Giuseppe Del Gaudio, presidente di “Accademia del Remo e dello Sport”. La manifestazione si pone l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica e di portare all’attenzione dei ragazzi in età scolare i temi dell’accoglienza, dell’inclusione e dell’integrazione, attraverso un workshop e dei saggi gratuiti in diverse discipline sportive. La pratica guidata dello sport è in grado di offrire la sua valenza educativa e sociale anche nei contesti di disagio sociale ed economico, unendo al benessere psico-fisico i valori di convivenza civile, improntati al rispetto della persona e delle regole.

Tutte le discipline sportive rappresentano un valido sostegno alla crescita individuale e collettiva ed allo sviluppo sociale e, in tanti casi, sono uno strumento efficace per il recupero di valori umani nei comportamenti per la convivenza civile. Illustri relatori impegnati nel sociale e rappresentanti dello sport daranno testimonianza di come esso possa essere un importante strumento nella costruzione di una società più giusta, improntata al fair play ed al rispetto dell’avversario, multiculturale e capace di essere inclusiva e di offrire delle opportunità di integrazione a tutti. I destinatari primari dell’evento sono i ragazzi delle scuole, i genitori e gli educatori che hanno a cuore la crescita integrale della persona.

Per raggiungere questo target vengono coinvolte le agenzie educative del territorio, le associazioni sportive e culturali, gli assessorati alle politiche sociali e alla cultura, gli enti pubblici e privati che si impegnano in problematiche sociali e che promuovono lo sport. I giovani partecipanti verranno sollecitati sia nell’attività ludica che nel workshop a riflettere sui temi della lealtà sportiva e del rispetto della diversità, del rifiuto della violenza e di ogni forma di discriminazione. Formatori ed esperti appartenenti ad una rete di associazioni del territorio cureranno tutte le fasi della manifestazione.

Previsto uno spettacolo a chiusura dell’evento ed un gadget per ciascuno dei giovani partecipanti, offerto da “L’oro Rosso Ragù Napoletano”. La manifestazione è stata proposta alle scuole pubbliche secondarie di primo grado di Caserta: A. Ruggiero , Dante Alighieri, Francesco Collecini – S. Leucio, De Amicis – Da Vinci, P. Giannone, Vanvitelli Centurano, e di San Nicola La Strada: G. Mazzini e De Filippo. I dirigenti scolastici sono stati invitati ad individuare una classe, i cui studenti possano prendere parte attiva all’evento. È a cura dell’istituto la raccolta delle necessarie autorizzazioni da parte dei genitori e l’individuazione di un insegnante referente, che accompagni i ragazzi anche durante le fasi della manifestazione.