SAN NICOLA LA STRADA. TARI 2019, dal 1° gennaio i cittadini risparmiano il 10%, lo ha stabilito il Consiglio comunale

Sulla votazione riguardante le aliquote della tariffa TARI , IMU, Addizionale Comunale all’imposta sul reddito delle persone fisiche aliquota 0,8, Tariffe Idriche, il gruppo consiliare “Insieme” tra cui anche Fratelli d’Italia, rappresentato dal Consigliere Nicola D’Andrea, hanno votato contro.

SAN NICOLA LA STRADA – Mercoledì, 26 marzo 2019, si è svolto il Consiglio comunale indetto dal Presidente Fabio Schiavo. Ben 11 punti posti all’ordine del giorno: 1°) Lettura ed approvazione verbali seduta precedente, relatore il Presidente; 2°) Interpellanza prot. nr. 2243 del 17 gennaio 2019, relatore il Sindaco; 3°) Approvazione Piano finanziario del servizio gestione dei rifiuti e tariffe TARI. (Delibera di G.M. n. 32 del 14.03.2019 – Proposta al C.C.), relatore Assessore Enza Perna; 4°) Conferma aliquote IMU anno 2019. (Delibera di G.M. n. 31 del 14.03.2019 – Proposta al C.C.), relatore Assessore Enza Perna; 5°) Addizionale comunale all’imposta sul reddito delle persone fisiche per l’esercizio finanziario 2019. (Delibera di G.M. n. 30 del 14.03.2019 – Proposta al C.C.), relatore Assessore Enza Perna;

6°) Approvazione tariffe servizio idrico 2019. (Delibera di G.M. nr. 22 del 07.03.2019), relatore Assessore Enza Perna; 7°) Adozione del programma triennale dei lavori pubblici 2019-2021 e dell’elenco annuale dei lavori per l’anno 2019 (Delibera di G.M. nr. 147 del 6 dicembre 2018-proposta al C.C.), relatore Assessore Enza Perna; 8°) Adozione del programma biennale degli acquisti di beni e servizi 2019-2020 art. 21 comma 6 D.Lgs. 50/2018 (Delibera di G.M. nr. 33 del 14.03.2019 – proposta al C.C.), relatore Assessore Enza Perna; 9°) Modifica Regolamento Videosorveglianza, relatore Presidente V^ Commissione Consiliare Tullio Vaccari; 10°) Approvazione Regolamento Consulta Comunale delle Associazioni, relatore Presidente 3^ Commissione Consiliare Alessia Tiscione; 11°) Modifica di alcune Commissioni Consiliari a seguito della sostituzione di taluni Consiglieri Comunali, relatore Presidente del Consiglio comunale Fabio Schiavo.

Alla seduta erano tutti presenti anche se i Consiglieri Enzo Russo Spena e Saverio Martire sono arrivati con un leggero ritardo. Per quanto riguarda l’interpellanza M5S relativa all’assenza del medico competente sulla salute e sicurezza sul lavoro presso il Comune sannicolese, il sindaco ha risposto che è stata una mancanza dell’Amministrazione e provvederà al più presto alla nomina del Medico per i dipendenti comunali.

Sulla votazione riguardante le aliquote della tariffa TARI, IMU, Addizionale Comunale all’imposta sul reddito delle persone fisiche aliquota 0,8, Tariffe Idriche, il gruppo consiliare “Insieme” tra cui anche Fratelli d’Italia, rappresentato dal Consigliere Nicola D’Andrea, hanno votato contro in quanto non è stato fatto nulla per ridurre dette aliquote nei confronti delle famiglie più disagiate, mentre la maggioranza si è solo giustificata che per quanto riguarda la spazzatura hanno allargato la platea delle persone che pagano ma nulla fino ad oggi per quanto riguarda gli incentivi.

L’opposizione poi ha evidenziato i grossi errori commessi sulle bollette dell’acqua e sulle modalità di ritirare le raccomandate inviate dall’Ente fuori dal nostro comune. Sull’adozione del programma triennale dei lavori pubblici e adozione del programma biennale sugli acquisti Beni e servizi, invece si sono astenuti. Per quanto riguarda il regolamento sulla video sorveglianza, fatto e richiesto più volte nella Commissione Controllo e Garanzia e fatto nella Commissione presieduta da Tullio Vaccari di cui Nicola d’Andrea è componente, hanno votato favorevolmente così come è stato approvato all’unanimità anche il regolamento sulla Consulta delle Associazioni.

Sulla pagina facebook del Sindaco, il primo cittadino ha annunciato: “Abbiamo appena approvato in Consiglio Comunale il Piano di Gestione dei rifiuti 2019 e le tariffe per i cittadini. Quest’anno, grazie alla riduzione dei costi ed alla lotta all’evasione, ciascun utente risparmierà circa il 10% sulla bolletta dei rifiuti rispetto all’anno passato”.