SAN NICOLA LA STRADA. Uno sguinzagliatoio nella parte Ovest della Rotonda per i nostri amici a 4 zampe

L'area, tecnicamente "aree di sgambamento", potrebbe essere costruita nel lato Ovest della Rotonda che non è praticata dai residenti

SAN NICOLA LA STRADA – “Per i nostri amici a 4 zampe l’amministrazione dovrebbe fare qualcosa”. È quanto chiedono a più voci i cittadini sannicolesi. Attualmente non c’è un canile municipale – che potrebbe essere gestito dai volontari della locale associazione in difesa del cane – ma non c’è neppure un’area recintata dove il migliore amico dell’uomo possa scorrazzare in libertà e non sempre e solamente al guinzaglio, come un carcerato. Le attuali leggi obbligano di portare a spasso i cani con il guinzaglio, condizione che ne impedisce una normale attività fisica, viziando ogni approccio di socializzazione con i propri simili o con gli altri esseri umani.

Per questo motivo, un invito del genere è stato rivolto dal web al sindaco Vito Marotta affinché possa prendere in seria considerazione la proposta di costruire uno “sguinzagliatoio” (tecnicamente “aree di sgambamento”), cioè un pezzo di terra recintato dove i cani possono correre in tutta libertà senza creare disagio fra i cittadini. Tale area – che non verrebbe a costare più di 10.000 euro – potrebbe essere realizzata nella parte Ovest della Rotonda, dove dalla parte del bar Manhattan, c’è un ampio spazio verde a forma circolare che potrebbe andare benissimo e consentirebbe ai residenti di poter frequentare questa parte della Rotonda. L’utilizzo di uno sguinzagliatoio consentirebbe uno sviluppo più equilibrato del carattere dei nostri cani oltre a garantire loro una normale attività fisica.

In pratica si chiede di costruire qualcosa come ha fatto il Comune di Caserta presso Piazza Pitesti. Ma cosa si intende per sguinzagliatoio? Lo sguinzagliatoio è un’area recintata dedicata allo svago e al divertimento dei cani, all’interno della quale i nostri amici possono giocare con gli altri cani e correre in piena libertà, senza guinzaglio e museruola. Recinzioni di legno, prato, panchine e cestini per raccogliere le feci, renderanno piacevole la permanenza anche per i padroni che potranno godere di un ambiente bello, sano e pulito. Il tutto potrebbe sempre essere gestito con l’aiuto dei volontari della Lega in difesa del cane che ha una sede anche a San Nicola La Strada e di cui è Presidente la professoressa Dulcizia Castaldo.