San Prisco. Prossime novita’ in giunta e consiglio comunale sui debiti fuori bilancio

In attesa delle amministrative 2021 , la Sinistra si organizza mentre si resta in attesa di iniziative del Movimento 5 Stelle

di Tacco di Ghino

San Prisco. Il Presidente del Consiglio Comunale dott. Franco Monaco convoca il consiglio comunale per il 14 e in seconda seduta il 16 c.m. alle ore 19.00 per approvare una serie di debiti fuori bilancio  rilevati in seguito ad una serie di  procedure giudiziarie attivate contro l’ente pubblico.

A questo punto, sorge inevitabile la domanda : e, cioe’, per quale ragione  la giunta D’Angelo non pensa di indire un concorso per la copertuta di un legale che rappresenti in giudizio il Comune di San Prisco ?

Intanto, proprio ieri mattina, nella stanza della dottoressa Genovese, assente per motivi di salute ed alla quale, dalla pagine del nostro quotidiano auguriamo  una pronta guarigione, ha fatto capolino il dottor Casertano, al quale sara’ assegnato probabilmente,  nelle prossime ore, il settore Ambiente, visto che il suo predecessore , alla fine dell’anno ha maturato i requisiti della adorata pensione.

Il dottor Casertano, funzionario regionale, esperto nella materia specifica dell’Ambiente,è stato anche amministratore nella giunta del Preside Sanvitale, di fede socialista insieme al suo eterno amico dottor Piscitelli. Finalmente il Personale si arricchisce di una risorsa validissima per la sua competenza nel ramo specifico e sarà di supporto al segretario comunale, dottor Bonacci, Capo del Personale e Segretario comunale , il quale da tempo ribadisce  che il numero dei dipendenti  comunali è divenuto così esiguo da avere bisogno di nuove risorse per sostituire i tanti messi in quiescenza già da molti anni.

Mancano, infatti,  nell’organico 8 vigili e circa 30 tra impiegati e operai da mettere a disposizione dell’Ufficio Tecnico, per la manutenzione ordinaria di strade, ville e tant’altro.

Ma non e’ tutto. In queste ore si sussurra che, all’inizio del prossimo anno, vi saranno dei cambiamenti in giunta, dal momento che il Presidente del Consiglio Comunale vorrebbe terminare il suo ultimo periodo da assessore in qualche settore strategico  attualmente viene gestito da qualche suo collega ma in modo superficiale.

Altro cambiamento in giunta potrebbe essere l’Assessorato al  Personale, delega che il primo cittadino avocherebbe a se’, su indicazione del Capo del Personale. Da tempo, infatti, pare che nel settore si rendano urgenti alcuni aggiustamenti finalizzati ad  una normalizzazione e ad un bilanciamento dei carichi di lavoro da distribuire equamente.

La situazione del personale al Comune di San Prisco richiede interventi radicali : il numero dei dipendenti e’, lo ripetiamo, talmente esiguo che , in alcuni uffici, se gli impiegati ad essi preposti si assentassero, bisognerebbe mandare i cittadini a casa e dir loro:” Oggi manca l’addetto, tornate domani”.

Tutto cio’ non puo’ essere piu’ consentito.

Alla soglia del 2020 la macchina burocratica deve essere  in grado di rispondere a perfetti  criteri di trasparenza e di efficienza  per venire incontro alle esigenze della collettività.

Cambiamenti in vista, dunque, per la maggioranza consiliare in seno alla giunta guidata dal Sindaco D’Angelo, il quale , in questa nuova situazione ,  dovrà fare una verifica con le forze civiche che lo sostengono, da Italia dei Valori di Paolino a Generazione Futura di Cinotti,  passando per l’Indipendente Consigliere Provinciale Domenico Carrillo e, perchè no, per il gruppo di Liberamente Insieme, guidato dalla presidente Matrona Libertino.

Al sindaco un invito a lavorare in questi ultimi 18 mesi perchè come si suo dire:”I FALCHI SONO IN AGGUATO” e si  stanno organizzando nell’area compresa tra  Viale Trieste e Via A. Stellato.

Ma, si sa, in politica, gli equilibri cambiano velocemente  e  tutti coloro che si stanno preparando alle amministrative 2021  dovranno fare i conti  con il ritorno dell sinistra storica della città di San Prisco,  che si sta riunendo intorno al  gruppo del Partito Democratico e dei Socialisti del XXI Secolo, in via di costituzione.

Fermo al momento e’ il Movimento 5Stelle,  che con Nicola Migliore  avrebbe intenzione di entrare nel 2021  in Consiglio Comunale.