Sanità: pronti ad investire sulle case di comunità

Ma senza chiarezza al Governo sarà flop. Servono assunzioni

Il Pnrr prevede la realizzazione concreta delle nuove Case di Comunità. Le Case della Comunità dovrebbero essere il luogo fisico di prossimità e di facile individuazione dove la comunità può accedere per poter entrare in contatto con il sistema di assistenza sanitaria e sociosanitaria. Dovrebbero promuovere un modello organizzativo di approccio integrato e multidisciplinare attraverso équipe territoriali e dovrebbero essere la sede privilegiata per la progettazione e l’erogazione di interventi sanitari e di integrazione sociale.

Adriana 640×300

In Campania, si esprime a riguardo, il Presidente della Regione, Vincenzo De Luca:

“In Campania gli investimenti nell’edilizia sanitaria vanno avanti.

Ribadisco però la nostra preoccupazione rispetto al progetto delle Case di Comunità: fino ad oggi da Roma nessuno è stato in grado di dirci con quale personale le faremo funzionare.

È una situazione incredibile.

Se da Roma non si decide e non si autorizzano le Regioni ad assumere personale, le Case di Comunità, pur essendo un progetto molto utile e interessante, rischiano di rimanere solo sulla carta.

Rischiamo che diventino solo un’operazione propagandistica, senza nessun risultato concreto.

Speriamo che a Roma si ravvedano e prevalga la ragionevolezza”.