Sequestro nei confronti dell’ ex capoclan Zagaria

La Dia di Napoli ha dato esecuzione stamane ad un decreto di sequestro preventivo concernente degli appartamenti

La Dia di Napoli ha dato esecuzione stamane ad un decreto di sequestro preventivo concernente degli appartamenti precisamente due  ville ed un’attività commerciale ubicate a Casapesenna in provincia di Caserta,  riconducibili ai fratelli del  capoclan di Casal di Principe Michele Zagaria,per un valore  complessivo di circa tre milioni di euro.

La squadra mobile di Napoli, nel lontano  gennaio 2011 ha proceduto all’arresto di Carmine Zagaria, 43 anni, fratello di Michele, boss a capo del clan dei casalesi latitante da oltre 15 anni. L’arresto è stato eseguito a seguito dell’ordinanza del tribunale del riesame di Napoli, ripristinando nei confronti di Carmine Zagaria la custodia cautelare in carcere già disposta nel 17 marzo 2010 dal Gip. L’accusa era di tentata estorsione aggravata commessa ai danni di un imprenditore edile impegnato nella realizzazione di diversi appartamenti nella provincia di Ferrara.