SESSA AURUNCA. 5 arresti in carcere ed una ai domiciliari per spaccio e detenzione di stupefacenti

Sequestrati bilancini, 2.000 euro, 60 grammi di cocaina già divisa in dosi e pronta per lo spaccio; un panetto di circa 70 grammi di hashish ancora da tagliare; diversi dosi di crack e marijuana del peso complessivo di 3 grammi

SESSA AURUNCA – In località “Renano” presso Baia Felice c’è, da tempo, un casolare appartato alla vista che è stato attenzionato dagli uomini e donne del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Sessa Aurunca. I poliziotti aurunci avevano notato presso quell’immobile strani movimenti e sospette frequentazioni da parte di soggetti, per lo più giovani, che, dal controllo delle targhe dei loro autoveicoli, sono risultati tutti gravati da pregiudizi di Polizia in materia di stupefacenti. Nel primo pomeriggio di venerdì, 22 febbraio 2019, all’esito di un controllo effettuato sui probabili affittuari della casa in questione, i poliziotti aurunci hanno deciso di intervenire.

Polizia stradale

Sempre all’interno dello stabile sono stati rinvenuti, inoltre, due bilancini per la pesa ed il confezionamento della droga e 2.000 euro circa in banconote di diverso taglio. Tutti gli occupanti del casolare: CAVALLO Raffaelle nato a Castel Volturno, di anni 20 e residente in Mondragone; PAGLIUCA Raffaele nato a Formia, di anni 20 e residente in Mondragone; FRANCESCONE Giovanni nato a Capua di anni 32 e residente a Sessa Aurunca; PETRILLO Pietro nato a Santa Maria Capua Vetere di anni 34 e residente a Mondragone; CAVALLO Maria nata a Formia di 25 anni e residente a Mondragone; sono risultati gravati da precedenti di Polizia. Sono, quindi, stati tratti in arresto per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e possesso di arma clandestina.

Dopo l’arresto, sono stati posti a disposizione del Pubblico Ministero di turno presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, il quale ha stabilito la traduzione in carcere per tutti, ad esclusione di FINIZIO Immacolata, nata a Formia di anni 21 e residente in Mondragone, che è stata posta agli arresti domiciliari in quanto nella sua abitazione è stata trovata una bambina di 15 mesi.