SESSA AURUNCA. L’ADMO in piazza per trovare un donatore di midollo osseo idoneo per la piccola Laura

Sabato 6 e domenica 7 aprile 2019, in Piazza XX Settembre (in caso di bel tempo) e nel Salone dei Quadri (in caso di maltempo) in Sessa Aurunca, avverranno le prime raccolte di campioni. Ma sono previste anche altre date: il 7 aprile a Cellole; il 13 e 14 aprile a Napoli piazza Dante; il 21 aprile a Cicciano.

SESSA AURUNCA – Al via una nuova gara di solidarietà. Questa volta è la piccola Laura, affetta da una leucemia linfoblastica acuta, ad avere bisogno urgentemente di un trapianto di midollo osseo. Sabato 6 e domenica 7 aprile 2019, in Piazza XX Settembre (in caso di bel tempo) e nel Salone dei Quadri (in caso di maltempo) in Sessa Aurunca, avverranno le prime raccolte di campioni. Per motivi di contiguità genetica, il donatore potrebbe trovarsi proprio nel territorio di Sessa Aurunca.

Ma sono previste anche altre date: il 7 aprile a Cellole; il 13 e 14 aprile a Napoli piazza Dante; il 21 aprile a Cicciano. Laura ha nove anni ed è di origine aurunca. Con la sua mamma e il suo papà vive già da qualche anno in Olanda. È qui che, quando era più piccola, ha sviluppato una leucemia che pensava di aver sconfitto. Purtroppo però non è stato così: con le analisi di routine di qualche giorno fa, alla piccola è stata nuovamente diagnosticata una leucemia linfoblastica acuta.

I medici hanno affermato che se la piccola Laura non riceverà un trapianto di midollo entro la fine del mese di aprile non avrà più la speranza di tornare a vivere come una bimba della sua età. Il midollo dei genitori è incompatibile, così come quello del fratellino minore. Mamma Daniela e papà Giacinto hanno così lanciato più appelli, soprattutto via social: chiedono a tutti di aderire alla campagna di tipizzazione per verificare la compatibilità con la bimba e aprire una porta alla speranza.

Intanto, anche l’associazione Admo Campania che si era occupata del piccolo Alex, il bimbo affetto da linfoistiocitosi emofagocitica anche lui protagonista nei mesi scorsi di una fantastica corsa alla solidarietà, lancia un appello a fare presto. L’unica speranza per la piccola Laura è che si trovi prima possibile un donatore e siamo sicuri che il grande cuore degli aurunci e dei cittadini della Campania arriveranno numerosi per donare il midollo osseo.