Si rischia una vera e propria emergenza rifiuti a Mondragone secondo la FIADEL Caserta

Il comune, con Ordinanza Sindacale n. 13 del 07/08/2019, il Comune ha reso noto che a decorrere dal prossimo 13 agosto 2019 il servizio sarà effettuato da un’altra azienda. Secondo la Fiadel Caserta è un vero e proprio azzardo.

MONDRAGONE – Sembra non conoscere tregua la delicata questione che interessa i lavoratori del cantiere di igiene urbana di Mondragone, i quali, nemmeno ad agosto possono concedersi un periodo di relax. Infatti, attraverso la pubblicazione dell’Ordinanza Sindacale n.13 del 07/08/2019, il Comune rende noto che a decorrere dal prossimo 13 agosto 2019 il servizio sarà effettuato da un’altra azienda.

In proposito la Segreteria provinciale di Caserta del Sindacato FIADEL ci ha inviato il comunicato stampa che pubblichiamo: “Fin qui nulla da dire, ma prevedere un cambio di azienda in un periodo estivo come quello attuale, ci sembra un vero e proprio azzardo, tenendo conto che, in questo specifico periodo una località balneare come la Città di Mondragone è costretta ad accogliere un maggior numero di residenti, per cui, di conseguenza, necessita di un numero proporzionato di operatori e di automezzi per il regolare espletamento del servizio di raccolta rifiuti su tutto il territorio e francamente non abbiamo la certezza che l’azienda incaricata di svolgere il servizio dal 13 agosto 2019 sia in grado di fronteggiare una condizione di queste proporzioni.

Quello che però più ci preoccupa sono le retribuzioni dei lavoratori, poiché, a tutt’oggi la Senesi S.p.a. ha provveduto arbitrariamente al pagamento di un acconto di 1.000 a tutto il personale dipendente, senza peraltro informare le Organizzazioni Sindacali sui tempi di attesa per la corresponsione del saldo dello stipendio di luglio. Oltre alla problematica economica, apparentemente più importante, rileviamo un’altra tematica, a nostro avviso da non sottovalutare, ed è quella relativa al piano ferie estivo in corso.

Infatti, attualmente i lavoratori stanno osservando il meritato periodo di ferie, per cui, non solo mancano all’appello diversi lavoratori, ma risulta che ancora molti di essi sono in attesa di fruire del predetto periodo e la FIADEL, sia chiaro, non è intenzionata a privare i lavoratori di un diritto come quello delle ferie dopo un anno di lavoro. Infine ci sono i tanti dubbi che rendono ancor più preoccupante, ed allo stesso tempo inquietante, la vicenda, ovvero ci chiediamo “Se l’iscrizione alla White List sia un elemento necessario?

E l’iscrizione all’Albo Gestore Ambientali? E poi “Il Comune ha esaminato la documentazione in possesso dell’azienda alla quale ha già predisposto l’Ordinanza”? L’Azienda è in possesso dei requisiti necessari per acquisire un servizio pubblico? Ancora “Con quali mezzi e soprattutto con quali uomini l’azienda svolgerà il servizio di raccolta rifiuti sul Comune di Mondragone in piena estate”??? Attendiamo con la dovuta apprensione tempestive ed esaustive risposte dal Comune al quale abbiamo già inviato un’apposita missiva”.