Sicurezza cittadina, proseguono i lavori per installare nuove telecamere, sinora altre quattro

Il progetto è stato fortemente voluto dall’Assessore ai LL.PP. Giovanni Vagliviello e vuole rassicurare la collettività sammarchese sulla sicurezza della città.

La sicurezza urbana ha rappresentato negli ultimi anni un banco di prova tra i più sensibili per le amministrazioni locali, impegnate a fronteggiare la crescente percezione di insicurezza vissuta dai residenti urbani con un insieme di strumenti e progetti che al contempo regolino la convivenza civile e promuovano la coesione sociale.

La collaborazione tra diversi livelli di governo è diventata un fattore fondamentale per individuare soluzioni alle diverse problematiche legate al tema, contribuendo a rendere la sicurezza urbana il risultato dell’esercizio di funzioni interconnesse e coordinate tra diversi attori istituzionali.

Le risposte date dai sindaci per la tutela di questa forma di bene pubblico si sono differenziate nel corso degli anni a seconda delle situazioni urbane specifiche e delle differenti domande di sicurezza: dal contrasto alla micro-criminalità al miglioramento della vivibilità urbana fino alla riduzione dei comportamenti anti-ambientali e anti-sociali, l’elenco di fenomeni connessi all’insicurezza dei cittadini è così ampio da richiedere una molteplicità di strumenti e di approcci finalizzati nel corso degli ultimi quindici anni con la rivendicazione da parte dei sindaci a giocare un ruolo sempre più incisivo nel governo della sicurezza urbana.

La città di San Marco Evangelista, considerato l’esiguo numero di Vigili Urbani in servizio e l’incapacità delle altre FF.OO. di tenere sotto stretta sorveglianza la città, ha puntato sulle tecnologie di controllo per migliorare il coordinamento tra le forze dell’ordine e la sorveglianza sulle zona sensibili. Grazie alle risorse, sia comunale che non, sono state installate nel centro storico e sull’intero territorio cittadino le telecamere che hanno aperto la strada al sistema di videosorveglianza realizzato dall’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Gabriele CICALA e fortemente voluta dall’Assessore ai LL.PP. Giovanni VAGLIVIELLO.

Da venerdì 5 luglio 2019 sono iniziati fisicamente i lavori per l’installare ulteriori 20 telecamere che si vanno ad aggiungere alle 10 telecamere della video sorveglianza già presenti sul territorio comunale, contribuendo in modo forte alle indagini delle forze dell’ordine oltre ad essere un valido strumento di deterrenza per i mal intenzionati che negli ultimi mesi hanno preso d’assalto il nostro territori. La centrale operativa in vista di questa massiccia integrazione di telecamere è stata spostata in una stanza dedicata sempre all’interno del Comando della Polizia Locale sita presso la sede di Via Foresta.

Al momento non c’è una persona fissa h 24 che le guarda ma le telecamere sono visibili da remoto sia presso il Comando della Polizia Locale che presso la stazione dei Carabinieri di San Nicola la Strada. “Le ultime appena montate” – ci ha confidato l’Assessore Vagliviello – “sono su Via Monti, praticamente prende la Via, l’ingresso e l’uscita da San Marco da è per Via Appia. Le altre tre sono state collocate presso l’area ginnica tra Via Cupa Quaranta e Via Mazzini, inoltre bisogna aggiungere che sempre per un fattore di sicurezza quest’area oltre ad essere video sorvegliata è stata anche potenziata nella illuminazione in quanto sono stati installati 2 nuovi fari al fine di evitare zone d’ombra, garantendo ovviamente maggiore controllo e sicurezza. Relativamente alle risorse economiche” – ha tenuto a sottolineare Vagliviello – “l’intervento è a costo zero per l’ente in quanto sono stati utilizzati circa 30 mila euro derivanti da economie dalle compensazioni ambientali Pertanto non c’è nessun aggravio economico per le casse comunale e per i cittadini. Massimo risultato a spesa zero per i cittadini”.

Attualmente tutte le telecamere installate SONO PERFETTAMENTE FUNZIONANTI, tuttavia per vedere tutte le telecamere installate occorrerà ancora tutta la prossima settimana. Dunque, queste ulteriori 20 telecamere che si aggiungono alle 10 già monitoreranno 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno l’area cittadina garantendo maggiore sicurezza pubblica ai residenti oltre che una maggiore tranquillità e serenità che nell’ultimo periodo si stava perdendo a seguito di spiacevoli episodi di microcriminalità.