Situazione di degrado nello spiazzo antistante l’area ex Pavesi e quello adiacente al nuovo Reggia Palace

Il grido d'aiuto da parte di Domenico Cogliano, residente della zona.

Sin dall’insediamento, a giugno 2015, della nuova Amministrazione comunale, il Sindaco Vito Marotta sta facendo di tutto affinché la percentuale della raccolta differenziata in San Nicola la Strada aumenti sensibilmente dal 40 per cento lasciato dalla passata amministrazione. Qualcosa si è mosso se ora siamo arrivati al 48 per cento.

Ben due assessori all’Ambiente (prima il dr. Domenico SORTINO, e, successivamente, il dr. Lucio BERNARDO) hanno profuso e, per quanto riguarda l’Assessore Bernardo, continua quotidianamente a profondere, per quanto riguarda la comunicazione con tutti i mezzi che la moderna tecnologia mette a disposizione (WhatsApp, calendari, locandine, brochure, e poi con progetti pilota in un’area cittadina con cestelli muniti di microchip,

distribuzione del kit dei sacchetti aperto anche nella giornata del sabato, la premialità per i cittadini virtuosi, un nuovo centro di raccolta con tutti i crismi della legalità, settanta eco-box consegnati alle scuole cittadine, campagne di sensibilizzazione nei condomini, nelle scuole, con gli amministratori di condominio, con le associazioni, uno spot diffuso sui media e su tutti i social sannicolesi), sembra che ci sia ancora molto da lavorare.

In alcuni tratti, poi, nonostante gli accorati appelli che il cittadino Domenico COGLIANO continua a lanciare a tutte le istituzioni, compreso Sindaco, Provincia, SMA, la raccolta e pulizia lascia ancora molto a desiderare.

“C’è una situazione di degrado nello spiazzo antistante l’area ex Pavesi e quello adiacente al nuovo Reggia Palace”, è quanto ci ha comunicato Domenico Cogliano che risiede da molti anni nei pressi dell’incrocio con Capodrise. Da anni sta lottando, novello “don Chisciotte”, contro l’incuria ed il degrado della zona. Addirittura, come da foto allegate, sono ancora a terra numerose “guaine bituminose” residue del nubifragio che l’anno scorso colpì la Citta.

Ed anche nella zona antistante l’ex area dell’Autogrill “PAVESI”, egli lamenta una grave situazione di sporcizia. In alcune foto si può notare come il ferro di alcune grate siano oramai inesorabilmente corrose e minacciano di crollare.

Anni e anni di degrado nel quale politica e burocrazia continuano imperterriti e deliberatamente a tenere la zona in queste condizioni fanno si che i residenti siano oramai stanchi e stufi delle reiterate promesse di una classe politica inefficiente ed inefficace a risolvere il problema della raccolta dei rifiuti fino a farle raggiungere la soglia di legge del “65 per cento”.