Solo 18 vigili urbani sulle strade di Caserta

Lunedì il tavolo sindacale organizzato sa USB al Comando locale

Contratto nazionale e modifiche e aggiornamenti dei salari minimi. Queste le tematiche sul tavolo del confronto di lunedì prossimo, 30 settembre, al Comando di Polizia Municipale di Caserta. Il sindacato USB ha organizzato un momento di confronto fra sindacati e istituzioni. A partecipare saranno, oltre la sigla nazionale, anche altre del territorio locale.

Rispetto ai parametri nazionali – ecco perché la discussione sul Contratto Nazionale di lavoro – il personale della Polizia Municipale della Città Capoluogo di provincia è al di sotto del 50 per cento. Dunque l’organico è poco e lo è soprattutto sulle strade casertane, tanto che solo diciotto sembrano essere i vigili operativi fuori dall’ufficio.

Una netta sproporzione, poi, si verifica all’interno della scala gerarchia – forse per errori del passato che si ripercuoto sul presente – poiché risultano esserci più ufficiali che ausiliari. Perciò, sia per la distribuzione degli incarichi che per il numero di personale attivo sul territorio, la Città di Caserta è ancora una volta in grave difficoltà. Difficoltà che si affronteranno, lo ripetiamo, soltanto lunedì prossimo valutando con minuzia le tante mancanze di cui sembra essere colpevole la stessa Amministrazione – almeno stando a quanto riferito da fonti sindacali -. A questo punto bisognerà soltanto aspettare il giorno 30 per scoprire quali saranno gli esiti del vertice sindacale.