LA SORPRESA !Sara’ la OPES CASERTA a gestire i CAMPI DI CALCIO di RIONE VANVITELLI

Per ora i campi del Rione Vanvitelli restano incompleti , senza manutenzione e senza un custode

Caserta. Nella mattinata di oggi, mercoledi’3 giugno, abbiamo scritto dei due Campi Comunali del Rione Vanvitelli. Nel corso di un sopralluogo da noi stessi effettuato nei giorni scorsi all’ interno del rione, abbiamo notato come i due campi , uno di calcio e l’ altro di calcetto,nonostante il bellissimo manto di erba sintetica, fossero rimasti incompleti , privi di spogliatoi e illuminazione. Nello stesso articolo abbiamo scritto dell’ evidente mancanza di manutenzione , basti pensare alla crescita naturale dell’ erba che in alcune zone dei campi sovrasta quella sintetica , e della  mancanza di un custode.

Nell’ articolo abbiamo riportato inoltre che l’ Amministrazione Comunale ,per una questione economica, era stata impossibilitata a completare i lavori e che nei mesi scorsi ha indetto un bando di gara per privati affinchè qualche società potesse acquisire la gestione di entrambi i campi in cambio del completamente dei lavori, in primis quello degli spogliatoi e dell’ illuminazione.

Come nostra abitudine, nel pomeriggio di oggi abbiamo approfondito la questione e, in seguito a specifiche ricerche,  abbiamo scoperto che i due campi del rione vanvitelli sono stati dati in gestione all’O.P.E.S Caserta , Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dalla F.I.F.A. che a quanto pare è stata l’ unica società a presentare un’ offerta al bando di gara.

L’OPES Caserta ha sede in via Ceccano. Il responsabile del Comitato Casertano e’ Gianluigi Antonini.

All’Opes affluiscono come affiliate molte societa’ calcistiche del settore giovanile.

A quanto abbiamo appreso,l’OPES  e ‘ stata l’unica organizzazione a presentare un ‘offerta al bando del Comune. E sembra che neanche la stessa Casertana si sia presentata.

Si diceva, infatti, che la Casertana di D’Agostino avesse intenzione di trasformare  i due campi di Rione Vanvitelli nel proprio campo di allenamento e, invece, un po’ a sorpresa, si sarebbe presentata solo l’OPES che ha , in realta’, preso  in gestione anche lo stadio di Aversa.

Abbiamo voluto riportare questa notizia per onore alla verità e in considerazione anche del fatto che nell’ articolo di stamattina avevamo scritto che nessuna società si era mostrata interessata alla gestione dei campi perchè le condizioni dettate dall’ Amministrazione Comunale probabilmente non risultavano troppo convenienti.

Detto tutto questo , restiamo in attesa di eventuali positivi sviluppi che, siamo convinti , l’ O.P.E.S. saprà apportare. Per ora i campi del Rione Vanvitelli restano incompleti , senza manutenzione e senza un custode.