Spazzini in rivolta. Proclamato da ieri lo stato di agitazione

Maddaloni. Anno nuovo, problemi vecchi. per gli operatori ecologici nessun miglioramento delle loro condizioni lavorative. stavolta a proclamare lo stato di agitazione è la FIT- CISL. Da ieri, 13 gennaio è stato comunicato alla Prefettura, al Sindaco di Maddaloni e alla Buttol.

I motivi ormai sono noti: carenze igienico – sanitarie e scarsa sicurezza nel contrato al covid; ticket mensa non riconosciuti e posizioni lavorative non attribuite.

Stamattina sul cantiere sono intervenuti anche polizia e carabinieri. Seguiremo gli sviluppi.