Stazione centrale Napoli, dipendente Italo aggredita da un rapinatore nigeriano

L'aggrssore è un nigeriano senza fissa dimora di 35 anni. E' stato arrestato e condotto presso il carcere di Poggioreale.

È stato arrestato dalla Polizia Ferroviaria un nigeriano senza fissa dimora di 35 anni autore, ieri sera, di un’aggressione nei confronti di una dipendente dello staff di Italo mentre stava uscendo, in uniforme, dal proprio Ufficio all’interno della stazione ferroviaria di Napoli Centrale. Dopo essersi avvicinato alla donna, l’ha spinta con la testa contro la porta di ingresso, nel tentativo di impossessarsi del portafogli che la malcapitata teneva tra le mani.

Alle urla e richieste di aiuto, sono accorsi immediatamente le guardie giurate ed i poliziotti della Polizia Ferroviaria che hanno bloccato il rapinatore mentre ancora teneva tra le mani un piccolo coltello. La vittima dell’aggressione è stata accompagnata presso l’Ospedale Cardarelli dal 118 dove è stata refertata per trauma contusivo dello zigomo e del polso con prognosi di 5 giorni, subito dimessa, mentre il rapinatore è stato tratto in arresto e condotto presso il carcere di Poggioreale.