Stefano Caldoro e Giorgio Magliocca in visita a Mondragone

Mondragone. La città accoglie in visita il capo dell’opposizione di centrodestra in Consiglio Regionale e candidato alla Presidenza della Regione Stefano Caldoro accompagnato dal Presidente della Provincia di Caserta, Giorgio Magliocca. Lo si apprende anche dai social con l’annuncio da parte di Caldoro “a Mondragone con il Presidente della Provincia, Giorgio Magliocca”.
“Nasce da ordinanze sbagliate e dalla mancata prevenzione sanitaria e sociale, l’emergenza di Mondragone”.
Queste nei giorni scorsi le parole di Caldoro a cui sono seguite quelle che vanno ad individuare negli errori commessi dalla Regione, le responsabilità circa il focolaio del tutto inatteso che ha coinvolto la città.
“Le istituzioni devono risolvere i problemi ed essere protettive e mai punitive” aveva poi aggiunto. Salute e sicurezza dei cittadini sono dunque le risposte immediate e concrete da garantire loro. “Basta agli annunci. È il momento di tornare alla normalità”.
Nel pomeriggio di oggi 28 giugno, nel corso della sua visita a Mondragone, giunto al Comando dei Carabinieri, ha espresso agli uomini delle forze dell’ordine tutte – Carabinieri, Polizia di Stato e Guardia di Finanza – vicinanza, sostegno e gratitudine per il lavoro svolto sul territorio in questa emergenza.
La visita è avvenuta nell’ambito di un’emergenza che ha mostrato il suo volto più violento nel clima di tensione e guerriglia, espressione del disagio sociale di cui il ritorno dell’epidemia si è resa prepotente portavoce portando il nostro sguardo, a soffermarsi sulla tutela e la convivenza fra le diverse comunità presenti nel territorio, andando oltre il perimetro del piccolo focolaio dell’ex Area Cirio.
Sguardo che deve focalizzarsi sul significato che si vuole attribuire alle parole “tutela” e “convivenza” poiché è da qui che bisognerebbe ripartire, per dare un senso pieno alle politiche di pari opportunità e di vera integrazione.