Trofeo Dicearchia, ottimi risultati per la Taekwondo Caserta. Torna a casa con 33 medaglie e 3 coppe

Si è svolta a Giugliano domenica 23 febbraio 2020 la 3^ edizione del Trofeo Dicearchia, competizione di Taekwondo riguardante la categoria Forme. Tra i circa 600 partecipanti si sono distinti i 39 del Taekwondo Caserta che hanno portato a casa un bottino pingue costituito da 33 medaglie di cui 16 d’oro e 3 coppe società. Da bambini ad adulti, in tutte le categorie la squadra casertana si è aggiudicata almeno due medaglie d’oro risultando essere, seppur con una formazione molto rimaneggiata, sempre presente sul podio e con 3 coppe su 4 conquistate per punti ottenuti. Si parlava di una formazione rimaneggiata sia per le molte assenze tra i bambini causa influenza, sia anche per la decisione di lasciare a casa alcuni tra i più grandi che avrebbero certamente fatto bene, ma che si stanno concentrando per l’interregionale di combattimento che si terrà a Bari il prossimo weekend.

Le medaglie d’oro arrivano già dagli esordienti e in forme molto complicate quali la 4^ con Maria Teresa Esposito e la 5^ con Michele Ferraiuolo. Proseguono i cadetti con Elvira Fontana nelle 4 direzioni, che si cimenta a solo un mese dal suo arrivo in palestra, Maria Luisa De Crescenzo nel 1° Taeguk e Delia Rea nel 2°, entrambe speranze anche nella specialità del combattimento.

Per i maschietti Vincenzo Sinagoga nell’8° Taeguk (l’ultima prima della cintura nera) e Alessio Cioffi nel Koryo (la prima per cinture nere) non danno scampo agli altri spazzando via l’agguerrita concorrenza. Da sottolineare la seconda medaglia d’oro della giornata di Vincenzo Sinagoga nel Freestyle, forma inventata a tempo di musica e acrobazie, in cui questo piccoletto di non ancora 10 anni dà spettacolo facendosi applaudire da tutto il palazzetto per le sue spericolate evoluzioni.

Negli junior ancora senza storia le medaglie d’oro per Massimo Boiano con l’8° Taeguk e Morgan Milone nel Koryo, due ori su tre partecipanti; il terzo, Angelo Mannella si aggiudica l’argento nel 2° Taeguk.

I 5 senior in gara invece si portano a casa 3 ori con un felicissimo Gennaro Nigliato nel 3° Taeguk, l’incredulo, perché amante del combattimento, Giuseppe Castellucci nell’8° Taeguk e la bravissima Roberta Desiderio nel Taebek (forma delle cinture nere 3° dan) e due argenti con Leila Boscaino nella 5^ forma e Marco D’Aniello nel Taebek, entrambi palesemente meritevoli del gradino più alto.

Alla piazza d’onore arrivano anche Antonio Sorano nel 4° Taeguk esordienti e Lucrezia Spiezia nel 5° Taeguk cadetti A. Anche per Lucrezia l’impressione è stata che meritasse molto di più. Bene anche i due Master Marcantonio Zito nel 5° Taeguk e Andrea Bernardo nel Koryo: entrambi conquistano un meritatissimo argento.

Le medaglie di bronzo negli esordienti vanno alle sorelle Sara e Antonella Dubinin e a Simone Aulicino nelle 4 direzioni, e nel 3° Taeguk ad Alessandro Cuccurullo e Francesca Borrelli, quest’ultima della sede di Vitulazio in cui sta egregiamente operando il Maestro Bernardo. Nei cadetti il bronzo se lo aggiudicano Ivan Romaniuk nel 2° Taeguk e Sofia Nichilò nel 6°.

Importanti e di grande spessore sono state poi le prestazioni nel parataekwondo dove ha fatto il suo esordio Giuseppe Passivo conquistando un bellissimo oro e si è confermato il grande campione Riccardo Zimmermann, attuale detentore del titolo mondiale nel P32, con una bellissima esecuzione di una difficilissima forma.

Infine tra le coppie e i trii sincronizzati la squadra casertana ha conquistato un oro con ZimmermannBoiano nel Koryo dimostrativo, un argento con DesiderioMilone nel Taebek, un argento con MiloneBernardoCastellucci nell’8° Taeguk e un bronzo con BernardoD’Aniello nel Koryo. La squadra si è classificata al 3° posto nella categoria esordienti, al 5° in quella cadetti, al 3° nella categoria junior e al 3° dopo il sorteggio tra secondo e terzo posto perchè a pari punti con Napoli, nei senior.