Un successo la tre giorni dedicata al raduno delle Volkswagen a Mondragone

L’evento organizzato dall’Associazione Maggiolini Partenopei si è svolto dal 6 all’8 settembre 2019.

MONDRAGONE – Ha riscosso un grande successo di pubblico, composto di veri e propri fan della Volkswagen o di semplici visitatori attratti dalla novità di vedere da vicino un gran numero di vecchie glorie dell’auto tedesca, la tre giorni che si è svolta da venerdì 6 a domenica 8 settembre 2019 a Mondragone (CE) presso il Lido Blue Box.

L’evento, non solo rievocativo ma anche di conviviale socializzazione fra amici che coltivano lo stesso hobby e che non si vedono da tempo, è stato organizzato dall’Associazione Maggiolini Partenopei, di cui è Presidente il Prof. Claudio IANNOTTA e denominato “O RADUNO” dedicato alle “mitiche” autovetture della Volkswagen.

Considerata l’importanza dell’iniziativa il raduno ha ricevuto il patrocinio morale della Presidenza del Consiglio Regionale della Campania e del Comune di Mondragone. L’Associazione “Maggiolini Partenopei”, organizza ogni anno, da diverso tempo ormai, numerosi eventi, il più importante è “O Raduno”.

Quest’anno la meta è caduta su MONDRAGONE, lungo il Litorale Domitio, meta tanto amata dai turisti nordeuropei, già negli anni Cinquanta e Sessanta. L’Associazione Maggiolini Partenopei, presieduta dal Prof. Claudio Iannotta, conta moltissimi soci provenienti da ognuna delle province campane e anche da fuori regione,

ha organizzato questa tre giorni di full immersion lungo lo splendido litorale domitio con la finalità non solo di radunare i numerosissimi soci accomunati dalla passione per le auto d’epoca a marchio Volkswagen ma anche e soprattutto per valorizzare e far conoscere le bellezze di un luogo che nell’ultimo decennio è stato utilizzato esclusivamente come location per scene cinematografiche di degrado o malavita.

Grazie alla disponibilità dell’Assessore alla Cultura Dott.ssa Tina LAVINO ed alla disponibilità del Direttore del Museo Archeologico Dott. Luigi CRIMACCO il 7 settembre 2019, i partecipanti al raduno nazionale hanno potuto ammirare le bellezze custodite nel Museo Archeologico “Biagio Greco” e la “Rocca Montis Dragones”.