Una cascata d’amore e di entusiasmo per la Casertana e un invito a lottare sempre

Grande entusiasmo per i falchi rossoblù, nella centralissima piazza Sant'Anna, il messaggio della tifoseria oltre all'amore dimostrato e quello di lottare e crederci sempre


Caserta. Grande entusiasmo una serata ricca di amore, con la testimonianza di una vicinanza tanto forte quanto unica. I tifosi, gli ultras assiepati già prima delle 21 orario di inizio previsto per la presentazione della squadra hanno ‘animato’ ed incitato per tutta la sera un tifo incessante, con l’invito a lottare sempre nonostante tutto, anche nei momenti difficili, soprattutto in quelli difficili, con la squadra reduce da una stagione in cui non si è raggiunto l’obiettivo ambizioso prefissato della salita in Serie B.

L’inizio è slittato di una quindicina di minuti, ma l’ attesa non è stata avvertita anzi, è stata come detto piacevole grazie al tifo con i tamburi ed all’entusiasmo della gente.

Presentatore della serata il responsabile della comunicazione Giuseppe Frondella con la bella Angela ad accompagnarlo nella serata. È  stata presentata la squadra meno famosa per prima, ma non per questo di secondaria importanza, ossia la primavera, il vivaio sempre importante dal quale si attingono giovani di belle speranze con la speranza, scusate il gioco di parole che restino, mentre per i più  bravi si potrebbero aprire le porte del calcio che conta nella Serie A.

Dopo la primavera presentata con tutto lo staff chiaramente, si è venuti alla Casertana FC, presentati uno ad uno con soprannomi, qualche aneddoto e qualche sfottò simpatico e delle battute di alcuni protagonisti della serata, i calciatori mattatori della presentazione.

Nessuna contestazione, anzi, solo quando è stato presentato Floro Flores si è alzato il coro “NOI VOGLIAMO GENTE CHE LOTTA” un chiaro messaggio che al giocatore sarà  sicuramente arrivato. Applausi scroscianti per tutti i particolare (e non poteva essere altrimenti) per il bomber Castaldo che ha dichiarato “Vorrei far gol sperando di dar un grosso contributo alla squadra”, ancora tanti applausi,  a scena aperta per lo staff, il nuovo Mr. Ginestra che ha detto testualmente “Parlerà  il campo a me non piace parlare molto poi siamo all’inizio non vogliamo illudere nessuno, promettiamo però di lottare fino al 90simo i tifosi, questi tifosi se lo meritano, io sono abituato a dare tutto sino alla fine”, molto emozionato il ‘Cobra’ ha vissuto la serata da protagonista anche lui.

Finale d’obbligo, scontato, con il vulcanico e passionale Presidente D’Agostino acclamatissimo, con la sua famiglia, il quale non si è tirato indietro in qualche considerazione un po’ amara sulla scorsa stagione, non andata come noi volevamo ha dichiarato ma quest’anno lotteremo fino alla fine con le unghie e con i denti stateci vicino, questo in sostanza il messaggio presidenziale. Presente l’assessore allo sport del Comune di Caserta con il n. 1 della società  dei falchi che ha rimarcato la vicinanza espressa e manifestata dall’ente comunale alla squadra a dispetto dei maligni che affermavano l’esatto opposto.

La serata documentata con diretta facebook e anche un altro articolo del nostro editore  De Falco, ad abbundantiam si è chiusa con l’inno ufficiale dei rossoblù. Galleria fotografica e video in cui abbiamo intercettato Zito ed il Direttore sportivo Violante che ci ha regalato qualche chicca di calciomercato. Forza falchi, non vorremmo sempbrare di parte, ma l’amore dimostrato e le premesse per far bene ci sono tutte, ora parola al campo giudice supremo ed insindacabile che emetterà il suo verdetto inappellabile a fine campionato, il resto saranno le solite chiacchiere e/o polemiche da bar.

Nel post serata tanti selfie anche vicino al pulmann dei falchi.

 

Il terzino centrocampista all’occorrenza attaccante aggiunto un po’ pazzo dei  rossoblù  Zito, chiamato a dare il suo contributo anche l’ anno prossimo.

 

 

il video finale post presentazione con le dichiarazioni di Zito e del DS dei falchi