Una giornata di vacanza sfociata in tragedia. Perdono la vita David e il piccolo Francesco

Castel Volturno. Nella giornata di ieri, martedì 16 agosto, in località Ischitella di Castel Volturno è stato recuperato dalla Guardia Costiera il corpo senza vita di David, 50 anni, di origine ghanese.

Secondo quanto ricostruito dalla Guardia Costiera, l’uomo, padre di tre figli, era con i bambini su una spiaggia libera non lontano dal lido Costa Blu.

Non tenendo conto delle correnti trascinanti dovute al mare mosso, si sarebbe tuffato assieme a loro dalla scogliera al confine con gli stabilimenti balneari e le spiagge libere.

Da qui il tragico epilogo per David e il figlio più piccolo di appena 6 anni, Francesco James, avvistato da una motovedetta della Capitaneria di Porto.

Il suo corpicino è stato trovato impigliato in una boa. I medici del 118, già sul posto, per il piccolo non hanno potuto fare nulla.

Gli altri bambini, invece, di 10 e 14 anni, sono stati condotti in ospedale.

Dei due, il primo, privo di sensi, è stato rianimato dai medici prima di essere trasportato presso il nosocomio castellano.

A dare l’allarme, poco prima delle 15, gli stessi bagnanti, che hanno allertato   Guardia Costiera e Vigili del Fuoco dopo aver notato diverse persone in acqua.

Dal Comando Provinciale di Caserta sono  giunte due squadre dei Vigili del Fuoco provenienti rispettivamente dai distaccamenti di Mondragone ed Aversa.

A fornire loro supporto nel recuperare i dispersi, il nucleo elicotteri dei Vigili del Fuoco di Pontecagnano ed il nucleo sommozzatori di Napoli.

I corpi sono stati trasferiti presso l’Istituto di Medicina Legale di Caserta.

Verranno restituiti ai familiari dopo un esame esterno che sarà effettuato nei prossimi giorni.