Una voce nuova che arriva da lontano : Gennaro De Crescenzo , tradizione di famiglia.

Adriana 640×300

Una voce nuova che arriva da lontano : Gennaro De Crescenzo , tradizione di famiglia.

Di Fiore Marro

Caserta 21 settembre 2017

Alla generazione di vocalist di spessore ( Eduardo De Crescenzo e Eddy Napoli su tutti) della famiglia dei De Crescenzo, cantanti ma anche autori di profondità infinite, come il capostipite Vincenzo De Crescenzo, autore della famosissima “Luna Rossa”, si aggiunge il piccolo Gennaro De Crescenzo,da non confondere con il “capo” del Movimento Neoborbonico, amico di lunga data e “compagno di lotta identitaria” del sottoscritto, anche lui però parente stretto del cantante in tema.

Napoletano purosangue, da sempre legato alla musica e alla cultura napoletana. Gennaro con Savio Arato (Giardino dei Semplici) sta completando un nuovo progetto discografico (“Luntano se ne va” il primo singolo) per la Music Lab di Claudio Bevilacqua.

Ha partecipato a diverse trasmissioni televisive e a rassegne musicali.

Negli ultimi tempi, De Crescenzo è stato ospite a Pulcinellamente, rassegna di livello internazionale, presso il teatro Lendi di Sant’Arpino, è stato tra le altre cose invitato tra gli artisti che hanno cantato  durante le Selezioni Regionali di Miss Italia 2017, in piazza a Melito DI Napoli e al Villaggio” Le Perle” di Baia Domizia, in tv ha fatto parte degli ospitati in un programma sportivo “ Azzurro Time” a cura di Massimo Sparnelli, e in teatro per il programma “Alle spalle di TOTÒ” con Ciro Giorgio per il comune di Napoli presso Il Chiostro di San Domenico Maggiore. Ospite a più riprese  del programma televisivo “ Non è uno scherzo ma è 1 Show” di Massimo Civale, sarà il 26 settembre presso  la casa Circondariale di Aversa per l’associazione Casmu e Pulcinellamente, in programma  il 29 settembre nel Comune di Cesa per “Memorial Mauro Caputo” ospite con Enzo di Domenico,come in una nemesi, la storia che si ripete, infatti nel 1974 proprio Di Domenico scrive ‘O criminale, dalla quale viene tratta la sceneggiata ,rappresentata al teatro Politeama di Napoli e il cui copione è stato scritto da Vincenzo De Crescenzo,nonno di Gennaro De Crescenzo e  autore come abbiamo già scritto della celebre Luna Rossa. Enzo Di Domenico è l’indimenticabile autore di brani come Paura, ‘O Bar ‘e l’Università; per il  30 in contest per  promuovere il nuovo disco col maestro Bruno Illiano già tastierista di Pino Daniele.

Insomma non solo tradizione di famiglia, il “giovanotto” è più di una promessa, come diceva De Gregori “ Il ragazzo si farà”

Il disco in uscita lo si può apprezzare già su tutte le piattaforme spotify itunes amazon e video su youtube.