Universiadi 2019, intervista esclusiva con Del Basso e Delic grandi protagonisti del match di ieri sera

L'attaccante azzurro ci dice quali sono le squadre da temere, Delic conferma la forza della squadra italiana

CASERTA, STADIO DEL NUOTO – Abbiamo intercettato Mario Del Basso calotta numero 2 bianco blù azzurra, attaccante in forza alla squadra della Canottieri di Napoli e Delic attaccante croato cecchino (quasi implacabile di ieri sera), ecco le loro dichiarazioni flash post match.

Delic calotta biancorossa n. 11, cosa pensi di questa Italia che vi ha battuto ?

E’ un’ottima squadra.

Pensi possa vincere queste Universiadi 2019?

Si potrebbero vincerla sono forti.

Riportiamo le dichiarazioni dell’azzurro n. 2, prima però un breve stralcio della sua carriera (fonte wikipedia), Mario Del Basso (Salerno, 14 novembre 1998) è un pallanuotista italiano, attaccante della Circolo Canottieri Napoli. Ha  giocato anche nell’ Acqua Chiara nella stagione 2016-2017, nella Roma Vis Nova nella stagione 2015-2016 e nell’ Arechi di Salerno nella stagione 2014-2015.  Nel 2017 partecipa con la nazionale italiana under-20 ai mondiali di categoria a Belgrado.

Mario Del Basso questa Italia può vincere le Universiadi estive 2019?

Sì se riusciamo a fare squadra ce la possiamo fare.

Quali sono le squadre da battere, le più forti di questa kermesse sportiva?

Russia ed Ungheria sono le squadre da battere le più forti sicuramente.

Ora la prossima partita con chi sarà? Come funzionano gli accoppiamenti?

Con la Francia mercoledì sempre qua a Caserta, sulla carta anche meno forti della Croazia di oggi, speriamo bene ci aspettano i quarti di finale vogliamo passare e giocarci le semifinali e la finale alla Scandone di Napoli. Le partite sono scontri diretti, chi vince va avanti ma dobbiamo affrontare le più forti prima o poi.