Viabilità urbana, riasfaltate Via Eole e le arterie interne al comparto IACP di Alife

Di Tommaso e Delli Veneri: abbiamo utilizzato al meglio i fondi stanziati con il decreto Salvini per rifare strade percorse quotidianamente da tantissimi cittadini alifani ed abbandonate da decenni.

Sono stati completati nei giorni scorsi i lavori di rifacimento di Via Eole e della viabilità interna al comparto IACP di Via Salvatore Di Giacomo ad Alife. Con i fondi pari a 70 mila stanziati dal Governo centrale, nell’ambito del Decreto Salvini, in favore del capoluogo alifano, l’Amministrazione comunale retta dal sindaco Maria Luisa DI TOMMASO, su proposta dell’assessore ai Lavori Pubblici Angelo DELLI VENERI, ha deciso di intervenire su alcune importanti strade per la viabilità cittadina, quali via Eole e le arterie interne al complesso delle case popolari che si trovano in prossimità di porta Roma.

Quanto a Via Eole, strada a ridosso del centro abitato lungo la quale sono presenti tante abitazioni ed aziende, le opere hanno riguardato l’ampliamento della sede stradale, la messa in opera di zanelle laterali per la regimentazione delle acque meteoriche, la risagomatura della strada e la realizzazione del tappetino in asfalto binder.

All’interno del complesso IACP di via Salvatore Di Giacomo, invece, sono state ripavimentate le strade di collegamento tra un edificio e l’altro e le corti comuni sulle quali affacciano i diversi alloggi popolari. “Abbiamo utilizzato i fondi assegnati al nostro comune dal Decreto Salvini per la sistemazione di via Eole che, da anni, non veniva manutenuta né fatta oggetto di alcun intervento straordinario.

Noi, invece, abbiamo ritenuto allargarne la sede stradale, regimentarne le acque meteoriche e riasfaltare interamente la arteria che è di fondamentale importanza perla viabilità cittadina. Analogamente, siamo intervenuti alle case popolari di porta Roma dove le vie interne al complesso e le aree comuni erano state lasciate all’incuria e non venivano asfaltate da decenni, con grave pericolo per auto e pedoni.

Ancora una volta, dunque, la nostra Amministrazione ha deciso di intervenire sulla vivibilità e sulla fruibilità del territorio comunale da parte degli alifani, perché il ritorno alla normalità è fondamentale per la crescita e lo sviluppo della nostra città”, dichiarano il sindaco Di Tommaso e l’assessore Delli Veneri.