(VIDEO) Festa S.Anna : la processione e la benedizione alle partorienti

Caserta- Ieri, 26 Luglio, Caserta con emozione si è riunita nel Santuario di Sant’Anna per omaggiare e venerare l’icona religiosa in occasione della festa patronale.

Pubblicità elettorale

Questa tradizione molto sentita vede coinvolta l’intera città e in special modo le famiglie e le partorienti.
Il santuario, ghermito e affollato, è stato allestito per l’occasione al suo esterno e al suo interno da nastrini gialli e verdi e da luminarie dal comitato per i festeggiamenti sempre vigile e attento.
In particolare alle 18 e’ stato preparato un raffinato altare ricco di fiori all’esterno della struttura in vista della solenne processione e della benedizione impartita dal Vescovo.
Alle ore 19 tra la commozione e l’entusiasmo dei fedeli e delle partorienti presenti, Sant’Anna ha sfilato sulle spalle degli accollatori per essere posizionata all’esterno del luogo di culto.

Al suo arrivo è stata accolta da un grande e infinito applauso tra le lacrime e la felicità di tutti i presenti.
Solitamente tale processione si svolgeva tradizionalmente in tutta la città di Caserta: questo, invece, è il secondo anno che la santa non sfila per tutta la città ma esclusivamente nel tragitto dall’altare all’esterno.
Al suo arrivo è stata attorniata dal popolo casertano che l’ha festeggiata con canti di lode e preghiere.
La vivace banda del comitato ha reso più intenso il momento con musiche coinvolgenti e vivaci.
Alle 19 30 ha avuto luogo la benedizione impartita da Don Andrea: i fedeli hanno vissuto il momento gioioso con fede e speranza.
Oltre alle partorienti, erano presenti famiglie numerose con bambini molto piccoli, c’erano anche anziani riuniti per la venerazione liturgica.
Vi erano poi soprattutto donne che hanno pregato per ricevere la grazia dell’arrivo di un figlio.
Come è noto Sant’Anna è, infatti, protettrice delle partorienti fu infatti un angelo ad annunciare alla donna in tarda età dell’arrivo di una bambina: la futura Vergine Maria.
Non a caso a Caserta il nome Anna è molto diffuso: il significato deriva dall’ebraico Channah, o Hannahe, che significa ‘grazia’, ‘graziosa’, ‘piena di grazia’. Sebbene il nome della mamma di Maria non venga menzionato nella Bibbia, nei Testi sacri sono citate altre donne che portavano questo nome, come la madre del profeta Samuele e come l’anziana profetessa che riconobbe come Messia Gesù bambino quando Egli venne presentato al Tempio di Gerusalemme.
La presenza dei carabinieri e del servizio civile ha garantito ordine e tranquillità: tutti indossavano la mascherina ed erano attenti nel rispettare le regole anticovid.
Seguono foto

video