VIOLA UN’ORDINANZA DI VIA OBBLIGATORIA DAL COMUNE DI ISERNIA, EMESSA, L’ANNO SCORSO, PER DETENZIONE ABUSIVA DI ARMA DA TAGLIO(MACHETE) DENUNCIATO 50ENNE DI AVERSA

di DANIELE PALAZZO

AVERSA-Dopo i ripetuti casi del recente passato, nel mirino dei Carabinieri della Compagnia di Isernia, altri due pregiudicati della provincia di Caserta. Si tratta di un 50enne e di un 38enne, entrambi di Aversa, censiti dalle Forze dell’Ordine per una sfilza di reati contro il patrimonio.

A parte il solito clichè circa le motivazioni, peraltro, mai fornite, che giustificassero la presenza in città della coppia di aversani e dell’emissione, nei loro confronti, delle misure restrittive(leggi F.V.O.),previste, in casi del genere, dalle normative di legge vigenti, nei guai, soprattutto, il 50enne, che, per essere stato sorpreso, l’anno scorso, nel pieno del centro storico della splendida cittadina molisana, con un machete, era già gravato di una ordinanza di allontanamento obbligatorio dal territorio comunale del capoluogo “pentro”, lo aveva violato senza motivo.

Questa la regione che ha spinto i Carabinieri isernini, non solo a proporlo con il 38enne, suo accompagnatore, per un nuovo Foglio di Via Obbligatorio, per tre anni, dal tenimento comunale interessato, ma anche a denunciarlo in Procura per violazione dell’ordinanza che lo voleva lontano da Isernia.