Vitulazio. L’impianto Nichiliello sotto sequestro e con richiesta di accesso agli atti

Vitulazio. L’impianto Nichiliello Ambiente s.r.l.  che dovrebbe aprire nella città in provincia di Caserta è al centro di un dibattito anche e soprattutto politico.

Si parla di ‘mettere da parte’  140.000 tonnellate  annue di rifiuti solidi urbani in un area denominata ‘ex tabacchificio’.  I consiglieri di minoranza Scialdone e Cammusso hanno protocollato una richiesta di accesso agli atti, per conoscere  tutta l’attività ed i procedimenti ‘posti in atto’ dal Comune di Vitulazio e che appunto riguardano l’Impianto Nichiliello.

Ecco quanto dichirarato dai consiglieri  “Attendiamo riscontri, seguiamo gli sviluppi sul piano giudiziario, resteremo attenti. Siamo pronti ad affrontare un alro periodo difficle a condizione che Vitulazio possa finalmente vivere un nuovo lungo periodo di splendore e non una primavera infestata dall apuzza di 140.000 tonnellate annue di rifiuti che la Nichiliello s.r.l. intenzione di stoccare. Quando si fa politica non si può essere miopi”.