VOTI ALTI AL DON GNOCCHI DOPO UN ANNO DI RICONOSCIMENTI NAZIONALI E INTERNAZIONALI

Il raccolto estivo del Liceo don Gnocchi è stato più che soddisfacente per gli studenti e le loro famiglie, perché il periodo di semina è stato lungo e caratterizzato da passione educativa. I voti di eccellenza che sono emersi dai tre indirizzi dell’istituto di Maddaloni guidato dalla dirigente scolastica Annamaria Lettieri riflettono d’altra parte i numerosi riconoscimenti conseguiti nel corso dell’anno 2023-24: ricordiamo tra gli altri il premio di cinematografia al festival di Rovigno in Istria, il primo posto al concorso nella finale nazionale del concorso Digital Changemaking Contest dedicato a video “short” su problematiche sociali e soprattutto sulla loro possibile risoluzione, quindi la partecipazione alla elaborazione collettiva di un romanzo che ha coinvolto, capitolo per capitolo, le scuole più creative d’Italia nell’ambito della “Staffetta di scrittura per la cittadinanza e la legalità”.

Voti alti dunque sulla solida base di alte prestazioni certificate in maniera oggettiva. Scorriamo nel dettaglio i nomi delle studentesse e degli studenti che hanno conseguito il voto massimo e quello massimo con lode.

Nel liceo artistico: Mariachiara Della Ventura (100) e Mariapaola De Chiara (100 e lode) nella sezione A; Sara De Lucia (100) e Roberta Pisanti (100 e lode).

Nel liceo linguistico: Rosalba Alise (100), Iolanda Esposito (100), Vincenza Vigliotti (100 e lode) nella sezione A; tre 100 e lode nella sezione B del linguistico conseguiti da Christian Della Valle, Sergio Gnarra, Luigia Schiavone.Nel liceo delle scienze umane: Federica Nuzzo (100), Rosa Ruotolo 100 nella sezione A; due 100 e lode nella sezione B conseguiti da Carmine Pascarella, Sara Nuzzo  e Marianna Sposito.

“Questi voti così pieni e con lode – ci dice la dirigente scolastica – rappresentano la punta dell’iceberg di un impegno che a varie fasce di livello ha caratterizzato la quasi totalità degli studenti: effetto dell’armonia educativa che si è instaurata tra docenti e alunni e le loro famiglie. Non possiamo che augurare a questi giovani di proseguire in spirito di autonomia e con una coraggiosa apertura al futuro il percorso che hanno intrapreso in cinque anni al Don Gnocchi. Ad maiora a tutti!”.

 

Ed anche il Liceo don Gnocchi, superato l’esame di Stato, veleggia verso esperienze anche “maggiori”: già dai prossimi giorni verranno attivati i servizi della Scuola d’Estate, nel prossimo anno scolastico esordiranno il Liceo del Made in Italy e i corsi pomeridiani degli indirizzi curriculari. L’edilizia scolastica avrà un significativo arricchimento con l’inaugurazione della palestra e di nuove aule laboratoriali.