40 Anni trovato morto nel Rione Falcone

Caserta. E’ morto il giovane uomo che nel mese di maggio scorso ,l’ amministrazione comunale aveva fatto trasferire nella struttura Per senza tetto di Via Mondo, Gestita dall’ associazione ‘ Gli Angeli dell’ Ultimo’ della quale e’ Presidente Antonietta D’ Albenzio

Procediamo cin ordine :C.F. Era un uomo di 40 anni che soffriva di epilessia e di altre patologie.

L’ uomo viveva da un po’ di tempo in uno sgabuzzino all’ interno del Rione Falcone in precarie condizioni igienico-sanitarie.

Dopo le segnalazioni di alcuni residenti,  L’ amministrazione comunale ,tramite L’ Assessore alla sicurezza Raffaele Piazza, lo fece trasferire in una struttura per senza tetto sita in via Mondo.

C.F. in un primo momento sembrava entusiasta della sua nuova collocazione ma con il passare dei giorni  inizio’ a manifestare la sua intenzione di andare via.

Sabato 11 Luglio L’ epilogo .L’ uomo e’ andato via dalla struttura minacciando tutti quelli che cercavano di impedirglielo, e’ tornato nel Rione Falcone ma ha trovato lo sgabuzzino , dove precedentemente viveva, chiuso.

A quel punto C.F. ha agito  di necessità virtù’ trovando una nuova collocazione all’ interno della cabina di un’ ascensore.

Nella mattinata di oggi, martedì 14 Luglio, la triste scoperta . Il corpo di C.F. giaceva a terra senza vita. Sul posto la Polizia , e il 118 . Si indaga sulle causa della morte del giovane uomo che secondo le prime ricostruzioni sarebbe potuta avvenire in seguito ad una scossa elettrica