Al teatro comunale la presentazione del libro di Raffaele Sardo “La sedia vuota – Storie di vittime innocenti della criminalità”

Fra le vittime del dovere anche quella del MM CC Luigi CIABURRO caduto il 9 settembre 1975.

Venerdì 5 Aprile 2019, alle ore 17:00, presso il Teatro Comunale di Caserta, in via Mazzini si è tenuto l’ultimo appuntamento in Campania sulla “Memoria” alle Vittime della Criminalità organizzata. L’evento Patrocinato dalla “Fondazione Polis” è stato voluto fortemente dalla famiglia Ciaburro che il 9 Settembre del lontano 1975, vide la tragica scomparsa in servizio del Maresciallo Luigi Ciaburro, nel tentativo di sventare una rapina ad un convoglio ferroviario, organizzata dalla camorra locale, sul territorio di Villa Literno.

Il pomeriggio di venerdì 5 aprile è stato ricco di emozioni al Teatro Comunale, grazie al giornalista e scrittore Raffaele SARDO che con il suo libro “LA SEDIA VUOTA” ha raccontato con estrema sensibilità la storia, non solo, del MM CC Luigi CIABURRO, ma di altre Vittime innocenti della criminalità. Nel libro di Raffaele Sardo c’è il dolore, immutato nel tempo, dei familiari delle vittime, la cui vita stravolta, porterà per sempre i segni della tragedia.

Attraverso le toccanti testimonianze di Giuseppe CIABURRO e Sergio POMPONIO, figli di Vittime del dovere, sono stati ricordati i sacrifici di tanti fedeli servitori dello Stato che hanno sacrificato la loro vita per la difesa dell’ordine democratico del nostro paese. L’intervento della giornalista Rosaria CAPACCHIONE, sempre in prima linea nella lotta alla camorra, ha contestualizzato le storie descritte nel libro attraverso una descrizione puntuale dei fenomeni malavitosi.

La scrittrice Marilena LUCENTE ha saputo descrivere il dolore dei familiari delle Vittime con estrema dolcezza e meticolosità, coordinando gli interventi con diligente capacità. La scrittrice Brillante MASSARO ha reso vive le letture dei brani del libro con l’ausilio del Maestro Franco DAMIANO che ha tradotto in melodia le parole, creando in questo modo un ‘atmosfera vibrante che ha trasportato tutti i presenti nel tempo in cui i fatti narrati sono accaduti …facendo rivivere emozioni legate ad atti eroici …e fatti storici dimenticati, che daranno poi iniziò all’attuale storia criminale.

Questa è la nuova resistenza che lotta facendo memoria, fondamentale per educare le nuove generazioni alla LEGALITÀ. Raffaele Sardo ha infine descritto il suo libro attraverso le motivazioni che lo hanno spinto in questa nuova sfida.

Centro Acustico 640×300