Appuntamento con i gladiatori e con la storia all’anfiteatro di S. Maria C. V.

 

S. Maria Capua  Vetere – Giornata di festa all’insegna dell’antica Roma, laddove è partita la rivolta capeggiata da Spartacus proprio all’ anfiteatro sammaritano, una pag. di storia sottaciuta e non conosciuta da tutti anche perchè a fianco all’anfiteatro nell’antica, S. Maria C.V. vi era la scuola dei gladiatori (Spartacus il ribelle o rivoluzionario, divenne famoso gli altri ovviamente erano e rimasero tuttavia, meno noti).

Si cercherà pertanto, con l’ausilio, della Direzione regionale Musei Campania, in collaborazione con il Comune di S. Maria Capua Vetere, la Pro Loco Spartacus e l’associazione “La Chiave di Artemysia”, di rievocare la storia di un tempo, organizzata nella giornata di martedì 9 agosto 2022, un’apertura straordinaria dell’ Anfiteatro Campano, dalle ore 19:30 alle 22:30,  appuntamento con la storia per gli appassionati di cultura romana e non soltanto, con un programma di iniziative in vista della Notte di San Lorenzo e che ben si coniugano con la campagna “Estate al Museo” della Direzione generale Musei, finalizzata al coinvolgimento del territorio, giovani in testa, approfittando del tempo libero per un “tuffo” nel patrimonio archeologico del Circuito dell’antica Capua.
La Pro Loco Spartacus, a partire dalle 19:30, metterà in scena lo spettacolo “Il Lanista Lentulo Batiato” , sulla falsariga della scuola gladiatoria resa ancora più nota per le vicende connesse alla rivolta di Spartaco, che prese le mosse da Capua nel 73 A.C., con gli allenamenti che duravano giornate intere, con sforzi faticosi. La storia rievoca la gratitudine di Spartaco, lo “schiavo che sfidò l’Impero”, per la schiava “Viridea” e le tensioni, tra combattenti all’interno dell’arena o anfiteatro. Tutto animato dai giochi gladiatori, una delle forme di intrattenimento più popolare, che venivano preceduti da un duro addestramento, al termine del quale gli schiavi erano pronti al combattimento.

Poco conosciamo di questa storia della rivoluzione capeggiata da Spartacus, avvenuta molto molto tempo fa, ci vengono tramandate poche fonti dal quale non è possibile risalire ad una storia univoca dei fatti, tuttavia, le gesta eroiche del gladiatore che sfidò l’impero romano, sono state oggetto anche di film d’epoca negli anni ’60, ’70 e di alcune serie sui canali a pagamento ad es. Netflix con delle serie ricostruttive dei fatti avvenuti in terra sammaritana. Ovviamente non citiamo il più famoso film già troppo noto, il Gladiatore con Russell Crowe che ad ogni modo ha in parte ricalcato la storia di Spartacus, dal quale ha preso sicuramente ispirazione anche se la storia romanzata del gladiatore che sfida Commodo che gli trucida la moglie dopo una battaglia, è diversa ed ambientata tutta nell’ antica Roma, film pluripremiato ed iconico per gli amanti della storia e del genere.

Sotto qualche scatto d’epoca e d’autore su quello che ci viene tramandato (poco per la verità) sui gladiatori e su Spartacus