AGM Servizi Sanitari 582×215

Arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del 30enne Alessandro Di Monaco

Ancora un blitz della Squadra Mobile di Caserta e del Commissariato di P.S. di Santa Maria C.V.

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Nel corso della mattinata di sabato, 8 febbraio 2020, personale della Squadra Mobile di Caserta, congiuntamente al personale del Commissariato di P.S. di S. Maria C.V., ha tratto in arresto, nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, DI MONACO Alessandro, classe 1990.

L’attività di polizia giudiziaria è maturata nell’ambito delle consuete operazioni volte alla prevenzione e al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti poste in essere dalla Squadra Mobile della Questura di Caserta, congiuntamente al personale del Commissariato di P.S. di Santa Maria C.V. L’attività di P.G., finalizzata alla prevenzione ed al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti, ha visto la sua genesi nelle informazioni apprese sul territorio circa il fatto che l’arrestato, si dedicasse all’attività di spaccio, perpetrata in particolare tra i Comuni di S. Maria C.V. e San Tammaro (CE).

Dopo un breve servizio di osservazione, dal quale era possibile rilevare dei movimenti di persone sospette, simulando un controllo anagrafico, gli agenti della Squadra Mobile – Sezione Narcotici, unitamente alla squadra investigativa del Commissariato di S. Maria, riuscivano ad irrompere all’interno dell’abitazione del soggetto attenzionato.

Le attività di ricerca davano esito positivo in quanto permettevano di rinvenire, occultata nella camera da letto dell’abitazione, una borsa all’interno della quale erano custoditi nr. 6 “panetti” di sostanza solida di colore marrone che, come confermato a seguito delle successive verifiche, risultavano di natura psicotropa.

Si trattava, infatti, di “Hashish”, per un peso lordo complessivo di gr. 657,07. Per tali fatti, dopo gli accertamenti di rito, Il DI MONACO, è stato dichiarato in arresto e, come disposto dal P.M. di Turno competente, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.