Ascensione del Signore 2020, il commento di Mons. Angelo Spinillo

Domenica prossima celebriamo l’ascensione di Gesù al cielo, un distacco vissuto con un senso di tristezza dagli stessi apostoli

AVERSA – Ascensione del Signore 2020, il commento di Mons. Angelo Spinillo
Contempliamo la meta finale del nostro cammino, portati con speranza tra le braccia del Padre

Domenica prossima celebriamo l’ascensione di Gesù al cielo, un distacco vissuto con un senso di tristezza dagli stessi apostoli. Eppure l’ascensione è il compimento della missione del figlio di Dio, che ora ritorna nell’abbraccio del Padre. Ecco, il desiderio di Dio è quello di abbracciare l’intera umanità, portandola nella pienezza della sua vita: la fede è questa ricchezza di comunione profonda con Dio che poi si porta in tutte le realtà della vita. Così anche noi sentiamo di voler contemplare la meta finale del nostro cammino, portati come tra le braccia di Dio con speranza e senza timore.