Aversa/Il liceo classico e musicale in scena con la Traviata

Perché per le traviate amore e morte sono un connubio indissolubile

Aversa-Il Liceo classico e musicale Domenico Cirillo di Aversa (DS Luigi Izzo) ha messo in scena il racconto della Margherita di Verdi attraverso la voce e l’interpretazione di una trentina di giovani attori-guidati dal prof Angelo Maiello, attore e regista- e l’esecuzione orchestrale di venticinque giovani musicisti diretti dal prof. Antonio Capuano e presentati dalla professoressa Sabrina Romano.
La professoressa Anna Romano ha invece curato, con la professionalità che la contraddistingue, ogni aspetto organizzativo. La narrazione teatrale ha unito le Margherite o delle Violette di ieri  con i destini delle Marylin o le Callas di oggi. Si è trattato di un un canto d’amore in onore della grazia femminile da difendere e cullare con devozione, perché  le donne sono scrigni preziosi che meritano attenzione e rispetto. Uno spettacolo di impegno civile e di denuncia dei vecchi e dei nuovi femminicidi, frutto di un Pon sull’inclusione e sulla lotta al disagio.

Video

 

 

Foto