CALICI SOTTO LE STELLE 2019

Rosario Lopa: Utilizzare il settore vinicolo come canale divulgativo della cultura del territorio.

NAPOLI – Oggi la qualità dei vini del Sud non teme confronti con gli altri territori potendo anzi giocare un asso in più, quello della mineralità che regala l’impronta di una tipicità inconfondibile, capace di sposare sia la gastronomia classica con il rosso, sia quella, più moderna, dell’alta ristorazione o della Costa con il rosato e con il bianco, ma principalmente il recupero di vitigni autoctoni, rappresenta un punto forte per la promozione della qualità delle nostre produzioni vitivinicole. Utilizzare il settore vinicolo come canale divulgativo della cultura del territorio.

Dare visibilità ad un patrimonio enologico non adeguatamente valorizzato, è questo l’obiettivo, e parlare della competizione internazionale e della necessità di fare sistema, per difendere i prezzi all’origine occorre un’intesa di filiera. Un appuntamento estivo importante quello di Calici sotto le Stelle a Cirella, magistralmente organizzato dal padron dell’evento, Francesco Errico, Presidente dell’Associazione Culturale CERILLAE, perché il vino, e la grande realtà economica che c’è dietro, rappresenta sempre più una risorsa strategica per il nostro Paese, un biglietto da visita inequivocabile del nostro Made in Italy.

Stiamo andando verso un progetto in cui le enoteche regionali, siano sempre più un network in grado di diffondere un prodotto di qualità e di prezzo, sia in Italia che all’estero, per favorire chi vuole comprare italiano, calabrese e Campano in particolare. Così il Portavoce della Consulta Nazionale dell’Agricoltura, già Delegato al settore Agricoltura della Provincia di Napoli, componente del Dipartimento Nazionale Ambiente Agroalimentare Alimentazione Acqua Biodiversità Pesca Risorsa Mare Ristorazione Servizi mns. Rosario LOPA, presenziando alla manifestazione tenutasi a Cirella Diamante, Cosenza.