Campus Salute Onlus già al lavoro per l’appuntamento al Liceo Diaz di Caserta il 21 e 22 marzo

Archiviato il successo di San Nicola la Strada presso il plesso scolastico "Nicholas Green"

SAN NICOLA LA STRADA – Un successo il “Campus Salute Indoor” che si è svolto, il primo fine settimana di febbraio, presso l’Istituto Comprensivo CAPOL. D.D., plesso “Nicholas Green” di San Nicola la Strada, diretto dalla prof.ssa Patrizia MEROLA: raddoppiate le prestazioni rispetto a due anni al 2017. Una macchina speciale, perfetta e ben organizzata, quella creata dalla sezione di Caserta del Campus Salute Onlus, guidata egregiamente dal professor Rosario CUOMO, che può contare sulla valida e instancabile collaborazione di tanti volontari. Molto soddisfatto lo stesso responsabile che ha ringraziato le Istituzioni locali, in primis il sindaco Vito Marotta e le consigliere comunali Michela Papa e Alessia Tiscione, che hanno fornito grande collaborazione e si sono molto prodigati per sostenere l’Associazione nella sua attività.

“È questo l’atteggiamento giusto per favorire il nostro intervento sui territori” – ha chiosato il Cuomo – “il Campus Salute ha trovato una perfetta applicazione anche a San Nicola la strada: quasi 600 le visite specialistiche di prevenzione rivolte alla cittadinanza, delle quali la metà effettuate nel pomeriggio del sabato. Medici volontari hanno effettuato controlli specialistici, visite e screening gratuiti per permettere la prevenzione primaria delle malattie intervenendo nella fase più precoce.

Anche il successo di questa nuova edizione è legato ai tanti volontari coinvolti, tra loro, il presidente dell’Ordine dei Medici di Caserta, dott.ssa Erminia Bottiglieri, la Protezione Civile di San Nicola, gli operatori della Croce Rossa e, nell’ambito dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento, già Alternanza Scuola Lavoro, gli studenti del Liceo Scientifico Diaz, sez. di San Nicola, dell’Istituto Buonarroti e del Liceo Manzoni di Caserta, coordinati dai loro docenti.

Il presidente Cuomo confida molto sui giovani e sulla possibilità di educarli alla prevenzione nella sanità, al lavoro di gruppo ed in modo particolare al volontariato. In proposito ha ricordato i quattro giovani del Servizio Civile che, tutti i giorni, presso la sede del Campus ubicata presso l’Istituto Buonarroti di Caserta, realizzano le diverse iniziative messe in campo dal Campus. Un importante progetto di integrazione dei giovani al quale tiene moltissimo.

Il prossimo mese di marzo gli attuali quattro giovani saranno sostituiti da altri quattro che inizieranno la loro collaborazione con l’Associazione Onlus. Sempre in tema di giovani, l’intenzione del dottore Cuomo è quella di creare, insieme alle scuole, un format radiofonico che tratti delle questioni più salienti della prevenzione delle malattie. Un esempio è l’attuale epidemia di coronavirus che ha portato ad una serie di informazioni talvolta false che stanno disorientando la popolazione.

“Molto spesso i giovani hanno in mente delle questioni che vogliono sviscerare e proporre al medico esperto. Per questo” – spiega il dottore Cuomo – “stiamo progettando delle trasmissioni radiofoniche dove i ragazzi, selezionati in ambito scolastico, proporranno una serie di domande, preparate in anticipo con il coinvolgimento anche dei loro compagni, al medico esperto che risponderà in studio. Archiviata la prima tappa del 2020, il prossimo incontro è fissato al prossimo 21 e 22 marzo 2020 presso il Liceo Scientifico Diaz di Caserta. Invece il 24 e 25 ottobre 2020 il Campus sarà al Liceo Quercia di Marcianise.