Cancello ed Arnone: detenuti impegnati in progetti di pubblica utilità presso il Comune

A breve, il Comune di Cancello ed Arnone potrà contare sulla forza lavoro di 4 detenuti volontari che saranno impiegati in attività di manutenzione degli immobili cittadini e, più nello specifico, nella manutenzione ordinaria dei monumenti, cura e pulizia del Centro storico, delle piazze pubbliche, di uffici e strutture scolastiche siti nel territorio

CANCELLO ED ARNONE – L’art. 21 della Legge 26.7.1975, n. 354, comma 4 ter, dispone che <>.

“Grazie alla convenzione siglata dal Sindaco Ambrosca con la Casa di Reclusione di Carinola” – spiega l’assessore alle politiche sociali dott.ssa Annamaria Di Puorto – “a breve, il Comune di Cancello ed Arnone potrà contare sulla forza lavoro di 4 detenuti volontari che saranno impiegati in attività di manutenzione degli immobili cittadini e, più nello specifico, nella manutenzione ordinaria dei monumenti, cura e pulizia del Centro storico, delle piazze pubbliche, di uffici e strutture scolastiche siti nel nostro territorio. Il Comune sovraintenderà del buon lavoro svolto, mentre la sorveglianza ed il controllo dei detenuti volontari sarà svolto dalle competenti forze dell’ordine a cura della Direzione dell’Istituto Penitenziario.

“Un modo, questo, di favorire l’integrazione attraverso momenti di socialità ed inserimento nel tessuto cittadino. Un progetto che conviene a tutti: ai detenuti e al Comune, che potrà usufruire di forza lavoro in più non andando a gravare in alcun modo sul Bilancio Comunale”.