Capua. Il 25 novembre inaugurazione della “Panchina Rossa”, simbolo contro la violenza sulle donne

La "Panchina rossa" sarà inaugurata in Piazza Duomo in Capua

CAPUA – Il 25 novembre 2019, dalle ore 11:00 alle ore 13:00, in piazza Duomo in Capua si terrà l’inaugurazione della “Panchina Rossa”, simbolo contro la violenza sulle donne. L’iniziativa, nata da una proposta del portale Capuaonline.com a seguito della prima edizione del Concorso “Cronisti di Classe 2018/2019”, è stata sostenuta sin dal primo momento dal sindaco Luca BRANCO e dall’Amministrazione Comunale tutta, che tra l’altro dal 22 di novembre fino al primo dicembre patrocina una serie di iniziative sul tema della questione di genere.

Le iniziative vogliono essere un momento di aggregazione per la comunità, rispetto ad un tema mai come in questi ultimi anni di attualità. Troppo spesso le cronache ci danno informazioni in merito a femminicidi, a maltrattamenti che non hanno ragione di esistere in un mondo in cui la cultura e il rispetto dovrebbero oramai essere dei capisaldi. L’idea della panchina rossa nasce a sostegno della cultura del dialogo e del rispetto verso le donne, e l’installazione nel centro storico servirà a lasciare un segno indelebile per ricordare a tutti il fenomeno della violenza sulle donne.

La panchina è anche simbolo di riposo, di fermezza, di spazio creativo, per leggere e sostare. Sarà nostra intenzione, dal 25 novembre in poi, realizzare un “setting women”, ovvero una seduta a favore delle donne, invitando tutta la città, in particolare i giovani del territorio, ad accomodarsi sulla panchina rossa per avviare una “guerra civile”, una “guerra da seduti”.

La violenza si affronta con la cultura e la condivisione; per questo manifesteremo sedendoci sulla panchina e ricordando, così, le vittime della violenza e del femminicidio. Saranno ospiti della manifestazione Rosanna Iannacone, nota speaker radiofonica, e Valentina Alessia, studentessa dell’ITET Federico II, vincitrice ultima edizione Cronisti di Classe, che ha guadagnato il podio con uno splendido articolo sul femminicidio, a testimonianza, seppur giovanissima, della sua sensibilità verso tale argomento.