CASERTA, ELEZIONI PROVINCIALI. IL RETRO FRONT DI FDI-AN E LA RABBIA DEL CONSIGLIERE COMUNALE STEFANO MARIANO : ” CHIEDO LE DIMISSIONI DEL COORDINATORE PROVINCIALE “

di ANTONIO DE FALCO

CASERTA. Nel pomeriggio di ieri , giovedi 21 settembre  2017, il gruppo dirigente provinciale di  “Fratelli D’ Italia- Alleanza Nazionale ” ha ufficializzato la decisione  di non presentare una  propria lista  alle prossime elezioni  provinciali che si svolgeranno il   prossimo 12 ottobre.

La notizia ha suscitato una reazione molto dura e decisa del consigliere e capogruppo del partito al comune di Caserta , Stefano Mariano che ,  in un primo momento,  sembrava essere il  candidato di FdI-An al rinnovo del Consiglio Provinciale.

Alla base delle motivazioni assunte da FdI-An   la impossibilita’ a trovare una sintesi condivisa con gli altri due partiti del centro -destra , ovvero Forza Italia e Noi con Salvini.

” Non credo che le cose stiano proprio in questi termini – ha replicato Stefano Mariano – .  Non e’ concepibile, a mio avviso, che un partito di rilevanza nazionale ,  come Fratelli D’Italia , viva quotidianamente in provincia di Caserta una situazione di stallo  incomprensibile anche perche’ il partito e’ rappresentato sul territorio da un Onorevole, da un Dirigente Nazionale e da un Coordinatore Provinciale”.

Il ruolo di FdI-An , nell’ottica di queste elezioni provinciali, era emerso fin da subito , laddove il partito di Giorgia Meloni  aveva dichiarato di sostenere la candidatura del Presidente Silvio Lavornia, poi ritiratosi dalla competizione , mentre Forza Italia e Noi con Salvini avevano  immediatamente puntato su Giorgio Magliocca sponsorizzato da Massimo Grimaldi.

L’isolamento di Fratelli d’Italia – An dal resto del centro-destra , in ogni caso, rimane sia a livello provinciale che a livello nazionale dove lo strappo fra le due anime del centro- destra sembra non trovare una soluzione.

” Ritengo che la situazione in FdI-An che si e’ verificata in provincia di Caserta- arringa Stefano Mariano – non solo e’ deludente per quanti operano quotidianamente nell’interesse del partito.  In queste condizioni ,   diventa difficile pensare anche alle prossime elezioni politiche : mi chiedo in quali condizioni il gruppo provinciale di Caserta  arrivera’ alla competizione elettorale del 2018 prevista per il rinnovo del Parlamento”.

” Credo – continua Stefano Mariano –  che  il partito , alla luce dei consiglieri comunali presenti  nel territorio provinciale , avrebbe dovuto  pretendere  una lista autonoma con propri candidati “.

Ma non e’ tutto.

Stefano Mariano racconta di come la sua candidatura al Consiglio Provinciale si stata approvata dai vertici del partito , ovvero dall’Onorevole Giovanna Petrenga, dal Dirigente Nazionale Gimmi Cangiano e dal Coordinatore Provinciale Enzo Pagano.

” Sostenuto da questa approvazione –  arringa Mariano – mi sono sobbarcato due mesi di campagna elettorale in tutta la provincia di Caserta , ottenendo anche buoni riscontri in termini di voto. Oggi , invece, a poche ore dalla presentazione delle liste mi viene dato ordine del dietro front”.

“Ricordo inoltre che io in tutto quello che faccio  metto impegno e responsabilita’- continua –   In campagna elettorale   durante  le comunali del 2016   da solo ho predisposto  la lista di Fratelli D’Italia ,
Partito del quale oggi sono l’ unico rappresentante al consiglio comunale”.

“Ritengo – conclude – che  quella di non presentare la lista alla prossima competizione provinciale  sia una sconfitta per il partito .  Per  tale  ragione chiedo le dimissioni del coordinatore  provinciale Pagano e la convocazione ad horas di un vertice del partito  per  chiarire ,ammesso che ci siano i presupposti per farlo , le posizioni al suo interno e soprattutto discutere su quale futuro ci aspetta”.