CASERTA.Il sindaco Marino in visita alla biblioteca comunale. “Struttura che va rilanciata. Pensiamo alla realizzazione di una fonoteca e di un caffè letterario”.

 

Il sindaco Marino in visita alla biblioteca comunale. “Struttura che va rilanciata. Pensiamo alla realizzazione di una fonoteca e di un caffè letterario”.

Stamani il sindaco di Caserta, Carlo Marino, è stato in visita alla biblioteca comunale, dove ha incontrato i dipendenti e ha effettuato un sopralluogo presso gli ampi spazi presenti all’interno della struttura. Accolto dalla responsabile della biblioteca, Marialidia Raffone, il sindaco ha voluto conoscere nel dettaglio l’organizzazione delle attività che si svolgono nell’ambito della struttura, con riferimento anche ad eventuali progetti in programma per il prossimo futuro. Oltre alle aule destinate agli studenti, alla sala esposizione, e ai diversi cortili, il sindaco Marino ha dedicato particolare attenzione all’emeroteca, nei cui spazi si svolge il progetto “Nati per leggere”, destinato alla lettura ai bambini dal primo anno di vita, a cura di volontari dell’Associazione Culturale Pediatri, dell’Associazione Italiana Biblioteche e del Centro per la Salute del Bambino.
Durante la visita il primo cittadino ha avanzato la proposta di realizzare una fonoteca all’interno della struttura, con la possibilità di dar vita anche ad una piccola sala d’incisione, da destinare in special modo ai giovani musicisti casertani emergenti che avrebbero la possibilità di registrare proprio all’interno di questo spazio. Inoltre, il sindaco ha prospettato un’opera di valorizzazione del grande cortile interno della biblioteca, da utilizzare in prospettiva per iniziative importanti quali concerti, reading, eventi, facendo diventare quest’area un riferimento culturale per la città. In tal senso va considerata l’idea di aprire un caffè letterario in quegli spazi, rendendo il cortile una vera e propria “agorà”, specialmente per i giovani.
“La biblioteca comunale – ha spiegato il sindaco di Caserta, Carlo Marino – è una risorsa molto importante per la città. Il nostro dovere è quello di implementare le attività, attraverso la realizzazione di iniziative che riescano ad animare questa struttura ancor di più. Immagino che i giovani possano fruire di spazi dedicati a una fonoteca, ad un caffè letterario e penso al cortile interno come ad un grande spazio dove i ragazzi possano condividere momenti di arte e cultura”.
Nel corso della visita, il sindaco Marino ha chiesto anche una maggiore pulizia dell’intera struttura e ha potuto verificare come l’attività di cura del verde, da lui stesso sollecitata nei giorni scorsi, è stata quasi ultimata in tutti i cortili della biblioteca.