Caserta, l’Itis-Ls Giordani a testa alta contro il cyber bullismo

Scuola Polo per la formazione dei docenti referenti in provincia

Questa mattina, 13 febbraio alle ore 9:30, nell’aula magna dell’ITI-Ls Giordani si è tenuto il convegno “Scilla e Cariddi: Il bullismo tra solitudine e scelta di identità” rivolto agli studenti del biennio“.

Dopo il saluto istituzionale della dirigente Antonella Serpico sono intervenute come relatrici le psicologhe – psicoterapeute Barbara Felisio sul tema “L’aggresività femminile tra i banchi di scuola”; la dottoressa Stefania Di Maio con “Gli aspetti psicologici ed emozionali del bullismo”. Poi c’è stata la testimonianza di Maurizio Raimondi, ex allievo dell’Istituto Giordani. L’evento ha visto la partecipazione del dott. Ciro Guerriero direttore di Casertakest’è. Moderatore dell’evento è stato Rosario Laudato di Generazione Libera. Coordinatrici del dibattito le referenti del progetto Gentile – Giove. All’evento hanno partecipato con grande interesse gli alunni, che hanno formulato numerose domande ai relatori.

Il dibattito che ne è scaturito è stato molto proficuo perché le tematiche trattate erano molto coinvolgenti e sono nati numerosi spunti di osservazione.

SCUOLA POLO PROVINCIALE BULLISMO
L’ITI-Ls Giordani è stata individuata come scuola polo provinciale del bullismo e cyberbullismo per il progetto “Generazione [email protected]…. Amici in rete per dire No al bullismo” finanziato con fondi Miur.

Domani venerdì 14 febbraio dalle ore 15 alle ore 18 nell’aula magna dell’istituto si terrà il primo incontro del corso di formazione rivolto a 70 docenti referenti per il contrasto al bullismo e cyberbullismo, della provincia di Caserta. Attraverso lezioni frontali, riflessioni e approfondimenti tra gruppi paralleli di genitori e docenti. Le attività seminariali e laboratoriali si svolgeranno dal 14 febbraio al 24 marzo 2020 per un totale di 50 ore di formazione.