ZTL, mozione del gruppo consiliare Italia Viva: “Riaprite al traffico corso Giannone!”

Il gruppo consiliare Italia Viva, composto dai consiglieri comunali Gianfausto Iarrobbino, Gianni Megna, Mario Russo e Roberto Peluso hanno protocollato una mozione con la quale chiedono l’apertura al traffico di corso Giannone. Di seguito il contenuto del documento.

Premesso Che con deliberazione della Giunta Comunale n. 156 del 24/8/2017 è stato istituito l’ampliamento della Zona a traffico Limitato in Caserta Centro;

Che con decreto di omologazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti prot. N. 7980 del 21/12/2017, si autorizzava il Comune di Caserta all’istallazione ed all’esercizio di ulteriori impianti per la rilevazione elettronica degli accessi alla Zona a traffico Limitato in Corso Giannone nel tratto compreso tra Piazza Vanvitelli Via G.M Bosco;

Che successivamente presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è stato istituito un tavolo tecnico ed in concertazione veniva definita la nuova zona a traffico limitato di Corso Giannone con il posizionamento dei varchi di accesso rispettivamente:

  • Varco di Corso Giannone angolo Piazza Vanvitelli;
  • Varco di corso Giannone angolo Via S. Antonio;

Che con deliberazione di Giunta Comunale n. 51 del 28/2/2018 è stata istituita la ZTL di Corso Giannone con l’installazione dei Varchi di Accesso;

Che con contestualmente e con la medesima deliberazione si stabilivano gli orari di attivazione della ZTL come appresso:

  • Dal lunedì al sabato dalle ore 7.45 alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 14.00;
  • Domenica e festivi dalle ore 10 alle ore 14.00.

Che obiettivo dell’amministrazione Comunale è stata quello di migliorare la qualità del centro cittadino con particolare attenzione all’incidenza del traffico su Corso Giannone al fine di garantire una maggiore sicurezza ai pedoni presenti;

Che l’amministrazione con questo provvedimento ha inteso migliorare ulteriormente la vivibilità nell’area interessata

RILEVATO

Che gli obiettivi prefissati dall’amministrazione comunale con la delibera della Giunta Comunale n. 156 del 24/8/2017 sono condivisibili, ma assolutamente in contraddizione con i risultati concreti ottenuti grazie all’istituzione della Zona a Traffico Limitato in Corso Giannone. Infatti quest’ultima non ha consentito alcun miglioramento della vivibilità dei pedoni in centro città;

Che tra l’altro la chiusura di Corso Giannone nelle ore previste ha determinato l’intenso traffico sia in Piazza Vanvitelli che in Via Sant’Antonio da Padova e parte di Via Giannone con conseguente parcheggio selvaggio e senza alcun controllo da parte dei Vigili Urbani, trasferendo il problema esistente nella strada oggetto del provvedimento in altre arterie del centro città;

Che sotto il profilo della sicurezza dei pedoni richiamata nella delibera su indicata nessun accorgimento è stato realmente adottato a tutela dei piccoli fruitori degli istituiti scolastici presenti in Corso Giannone;

Che gli alunni ed in particolare i più piccoli sono costretti ogni giorno a raggiungere a piedi per lunghi tratti le proprie scuole senza alcuna misura di ausilio (Navette) anche nelle peggiori condizioni atmosferiche;

Che pertanto risulta necessario il funzionamento del comando da remoto dei varchi della ZTL al fine di consentire agli alunni, in caso di pessime condizioni atmosferiche, di raggiungere le entrate delle scuole;

Che risulta evidente il mancato raggiungimento degli obiettivi descritti nella delibera della Giunta Comunale n. 156 del 24/8/2017;

Che, pertanto, sono indispensabili le misure sopra indicate (navette e comando da remoto dei Varchi ZTL) nonché risulta necessario un nuovo piano generale del traffico della città che sia compatibile con la scelta effettuata per Corso Giannone.

Tutto ciò premesso i sottoscritti Consiglieri Comunali del Gruppo “Italia Viva”

IMPEGNANO

Il Sindaco, la Giunta e il Consiglio Comunale:

A sospendere immediatamente la delibera della Giunta Comunale n. 156 del 24/8/2017 che ha istituito la ZTL in Corso Giannone sino all’applicazione delle misure riportate in premessa.