Cellole – FIADEL, dopo l’incontro con Sindaco e CITE è stato trovato l’accordo e sospeso lo stato di agitazione

Grazie all'intermediazione della Sindaca Cristina Compasso, i lavoratori del Cantiere di Igiene Ambientale di Cellole percepiranno lo stipendio ottobre, per le restanti competenze si attende il nulla osta del Tribunale

CELLOLE – Si è tenuto giovedì mattina, 31 ottobre 2019, l’incontro, convocato in tempi brevissimi dal Comune di Cellole, utile per esperire il tentativo obbligatorio di conciliazione. Erano presenti all’incontro, oltre alla F.I.A.D.E.L. ed all’azienda Consorzio CITE, anche i rappresentanti dell’Ente, il Sindaco Cristina COMPASSO, il Consigliere Delegato all’Ambiente e il Comandante dei Vigili Urbani, attualmente Responsabile dell’Area Ambiente.

È stato acceso ma costruttivo il confronto tra le parti. In un primo momento l’azienda, confermando l’impossibilità ad elargire gli stipendi di settembre, a causa della dichiarazione di concordato preventivo presentata al Tribunale di Salerno, non concedeva alcuna alternativa valida alla risoluzione della problematica, ma dopo un ampio ed acceso confronto riscontrava ampia condivisione alla proposta avanzata dal Comune di Cellole, la quale consiste nel provvedere al pagamento della fattura di ottobre 2019, in tempi rapidi, vincola la stessa ai pagamenti delle retribuzioni di ottobre ai lavoratori del Cantiere r.s.u. di Cellole e, nel contempo, presentare un’apposita richiesta di autorizzazione, al Tribunale di Salerno, al fine di avviare l’iter previsto per l’applicazione dei poteri sostitutivi, al fine di esercitare il pagamento diretto di tutto quanto dovuto ai lavoratori relativamente al mese di settembre.

La FIADEL ha tenuto a sottolineare il ruolo di assoluto primo piano quello tenuto dagli amministratori del Comune di Cellole. “Ancora una volta bisogna evidenziare la grande professionalità e sensibilità con cui gli amministratori Comunali hanno gestito la vicenda” – hanno affermato in una nota scritta i responsabili del Sindacato FIADEL – “investendo del loro tempo a servizio di lavoratori ma anche di cittadini di Cellole, in realtà per lunghi tratti sono apparsi più adirati loro che noi. Un concetto di Amministrazione davvero esemplare che, a nostro avviso, andrebbe emulato da certi Amministratori assenti e incapaci di rispondere ai problemi che presentano i lavoratori impegnati nel settore ambientale del Nostro territorio, perché, tranne qualche bella realtà, come quella di Cellole, nella Provincia di Caserta i lavoratori non percepiscono quasi mai quel senso di sostegno, di supporto e di tutela da parte delle Amministrazioni Comunali, nominate, non dimentichiamolo, grazie al loro sostegno elettorale”.

La vertenza sindacale al momento resta sospesa, visto l’esito positivo con cui si è concluso dell’incontro, la FIADEL Caserta ha assunto un impegno importante nei confronti dei lavoratori, auspicando che tutto vada per il meglio, ma allo stesso modo ha informato l’azienda che, nel caso in cui dovesse essere disatteso l’ennesimo impegno, sarà pronta a barricarsi nel cantiere, interrompendo tutte le attività a tempo indeterminato.