Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

COLTIVAZIONI IN FIAMME A MACERATA

MACERATA CAMPANIA – Sono andate a fuoco due serre utilizzate per la coltivazione di tabacco di un’azienda del casertano, probabilmente a causa di ritorsioni. I carabinieri di Macerata Campania, località dove è avvenuto l’episodio, seguono la pista della vendetta per spiegare le cause dell’incendio divampato, questa mattina, in un’azienda tabacchicola situata tra via Starza e via Dalla Chiesa. Il rogo è scoppiato intorno alle 8:00. A lanciare l’allarme sono stati alcuni contadini che si trovavano nelle vicinanze, insospettiti dalla nuvola di fumo nero che si levava alta dai capannoni.

sul posto è accorso anche il proprietario della struttura, un uomo  residente a Santa Maria Capua Vetere, altro comune della provincia di Caserta, assieme a due squadre dei vigili del fuoco; le operazioni di spegnimento sono durate per tutta la mattina di oggi. Il danno subìto dalle coltivazioni supera l’ammontare totale di 10mila euro. Benché l’agricoltore abbia dichiarato di non aver subito minacce, i carabinieri, agli ordini del comandante Baldassarre Nero, stanno concentrando le loro indagini sul mondo dei braccianti stranieri che ogni estate affollano le campagne della zona del casertano. Gli inquirenti tendono, almeno per ora, ad escludere un coinvolgimento diretto della criminalità organizzata.

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale