CORONAVIRUS – Mario De Florio (CISAS): “I pensionati sono stati ancora una volta dimenticati”

Mi permetto segnalare al presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ed ai Ministri competenti di avere attenzione anche nei riguardi di milioni di ex lavoratori, che per una vita lavorativa hanno sempre pagato tasse e contributi

CASERTA – Il Governo, sin dall’inizio dell’emergenza COVID-19 ha adottato una serie di provvedimenti a favore delle Aziende e Lavoratori, a causa degli enormi danni dovuti alla pandemia che ha colpito ormai tutta l’Italia. “Ho notato” – ha affermato il Segretario Generale del Sindacato CISAS, Mario DE FLORIO – “che sono stati del tutto dimenticati, ancora una volta, i Pensionati che hanno più problemi di tutti perché anziani e come tali bisognevoli di attenzione, cure ed assistenza.

Le varie Associazioni dei Pensionati ed i Sindacati, pur costituiti per l’80% da pensionati, li hanno ricordati nei vari incontri col Governo. Mi permetto segnalare al presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ed ai Ministri competenti di avere attenzione anche nei riguardi di milioni di ex lavoratori, che per una vita lavorativa hanno sempre pagato tasse e contributi”.