Costagliola (Casa Hirta), per l’insipienza del comune e soprintendenza salta il tiro con l’arco sui campetti della Reggia

Sono a rischio le gare di tiro con l’arco previste per il 12 e 13 luglio a Caserta, nello scenario della Reggia nell’ambito delle UNIVERSIADI 2019.

Sono a rischio le gare di tiro con l’arco previste per il 12 e 13 luglio a Caserta, nello scenario della Reggia nell’ambito delle UNIVERSIADI 2019. Secondo i tecnici della Soprintendenza ai Beni Culturali, infatti, gradinate e strutture “non sono compatibili” con il bene vanvitelliano e, quindi, vanno smantellate subito.

La comunicazione è stata inviata immediatamente all’Aru (Agenzia regionale per le Universiadi) e al Comune di Caserta che, ora, dovranno presentare le loro controdeduzioni ed evitare il blocco delle gare. In merito interviene Pasquale COSTAGLIOL di Casa Hirta: “Penso che il mio paese mi fa male, ogni volta che c’è un momento importante si mostra sempre il peggio.

Abbiamo le Universiadi a Caserta? La prima manifestazione sportiva, il tiro con l’arco su “i campetti” salta per insipienza combinata del Comune e della Soprintendenza ai Beni Culturali. Ancora una volta la dissonanza tra queste due realtà, chiuse nella loro burocratica inefficienza, penalizzano il potenziale sviluppo di Caserta. Stessa edizione per la questione dei gazebo degli esercizi commerciali, i cui permessi vengono cestinati”.