Da settembre nuovi corsi di Moda 4.0 finanziati dalla Regione

ITS ora include anche Caserta

È già partito il bando di selezione per il corso “Moda 4.0” dell’Istituto Tecnico Superiore dei processi manifatturieri e avanzati della Campania. Si tratta di corsi gratuiti organizzati e gestiti dalla Fondazione ITS presieduta da Carlo Palmieri.

Il “Tecnico superiore esperto di processi manifatturieri e avanzati e fabbricazione digitale” garantisce un’esperienza unica per i corsisti che impereranno ad analizzare le tendenze e il mercato della moda. Ideando e disegnando un articolo di moda sapranno definire le caratteristiche per valutare e selezionare i supporti tessili in progetti di confezione in termini tecnici, economici e di coerenza stilistica. Sapranno, infine, realizzare studi di fattibilità su prototipi di prodotti e componenti tessili.

I diplomi professionali rilasciati dalla Fondazione regionale ITS sono degli sbocchi professionali indiscussi. Potranno lavorare per Aziende del Settore Moda in qualità di Faschion Technology Designer, Digital contenti manager, consulente per stilisti e produttori di desiger e come Wearable designer e 3D designer.

Il corso, che si terrà nelle sedi di Caserta e Napoli, avrà durata complessiva di 1800 ore suddivise in quattro semestri. Si tratta di un’opportunità rivolta a 24 allievi tra i 18 e i 35 anni, con qualunque titolo professionale e di studio. La domanda di partecipazione al bando di concorso scadrà a mezzogiorno del 30 settembre 2019. Pochi giorni dopo la selezione, poi, inizierà il corso che, alla fine della sua durata, permetterà agli allievi che hanno superato l’esame finale di ottenere il Diploma di “Tecnico superiore di processo, prodotto, comunicazione e marketing per il settore tessile-abbigliamento-moda”.

Dunque, si tratta di un progetto che vede impegnate oltre le scuole anche il Comune di Caserta. Quest’oggi, con l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Maddalena Corvino, e il Consigliere comunale responsabile dell’iniziativa regionale Moda 4.0, Gianni Megna, c’erano le scuole casertane quali l’ITIS Giordani, rappresentato dai professori Antonio Di Giacomo, Angela Di Nola, Paolo Rubino e Rosaria Tarallo; l’Istituo d’Arte San Leucio e l’ISIS Solimena di Santa Maria C.V.. Questa seconda edizione del corso di moda sarà la vera partita giocata anche in collaborazione con l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” e il Liceo “Isabella d’Este di Caracciolo di Napoli.