De Luca attacca i medici. Del Monaco attacca De Luca

Lo scaricabarile non regge più: De Luca dovrebbe essere più onesto. Semplicemente.

Il comunicato dell’on. Del Monaco

I conti non tornano… perché se fossero stati esatti sin dal principio la Campania, probabilmente, avrebbe potuto difendersi dal virus con armi migliori e, soprattutto, maggiori.

Incolpare ora i medici, che sono passati da eroi della prima ondata (fortunata) a farabutti della seconda ondata, è davvero ingiusto e vergognoso.
I medici, gli infermieri, gli OSA, gli OSS, sono in trincea da mesi, lavorando senza sosta e tempo, rischiando la vita.

Sono umani, hanno le loro debolezze, ma mai hanno evitato di compiere la loro missione.
De Luca dovrebbe forse ricordare che l’ingrato compito di fare turni massacranti è un suo regalo: dimezzare i fondi alla Sanità, non assumere nuovo personale… Il risultato non poteva essere diverso.
In Campania non ci sono i numeri dei posti disponibili in terapia intensiva che il Governatore continua a sparare! I conti continueranno a non tornare se si continua a mentire.

De Luca dovrebbe capire che è tempo di collaborare ed essere più onesto, per il bene di una Regione che sta davvero combattendo a mani nude.
Quando le armi erano disponibili, qualcuno ha pensato bene di farne a meno. Purtroppo.