Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

Divise Eav. Cl Psi DV. Sindacalisti non fermino anche quest’ulteriore segnale di rinnovamento e riqualificazione del servizio con motivazioni assurde come le reazioni allergiche e l’orticaria

“Chiediamo a quei sindacalisti che continuano a creare occasioni di scontro che rallentano il rilancio dell’Eav di non ostacolare anche il ritorno delle divise per i dipendenti perché anche indossare un’uniforme è un segnale di rinnovamento che è giusto dare ai passeggeri”.
A lanciare l’appello il presidente del gruppo consiliare Campania libera, Psi e Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli, per il quale “essere accolti a bordo dei treni da personale in divisa rende riconoscibili immediatamente i dipendenti e dà un’immagine diversa al trasporto pubblico gestito dall’Eav che sta migliorando decisamente, nonostante le enormi difficoltà legate alla situazione disastrosa, ai limiti del fallimento, che abbiamo trovato dopo anni di malagestione da parte delle precedenti Amministrazioni”.
“Purtroppo, nonostante lo sforzo in atto per salvare e rilanciare l’Eav, alcuni sindacalisti continuano a tenere un atteggiamento poco collaborativo e tendono anzi a vanificare i passi in avanti fatti con scioperi senza motivazioni reali concreti o con proteste che appaiono ingiustificate e rallentano i cambiamenti, come opporsi alle divise perché, in alcuni, provocherebbe l’orticaria o altre reazioni allergiche come ha riportato Il Mattino” ha concluso Borrelli per il quale “l’obbligo di indossare la divisa, tra l’altro previsto da una legge del 1980, dovrebbe essere esteso a tutte le compagnie di trasporto che operano in Campania”.

 

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale